Leggi anche:
The Pacific, un oceano di guerra in esclusiva su SKY
The Pacific: istruzioni per l’uso


di Francesco Chignola

Approderà sugli schermi italiani, in esclusiva su SKY Cinema, il prossimo 9 maggio. Ma è già ora uno degli eventi televisivi più attesi della stagione: è The Pacific, la miniserie prodotta da Tom Hanks e Steven Spielberg che racconta la campagna dei marine nel Pacifico durante la Seconda Guerra Mondiale, come già Band of Brothers aveva raccontato il fronte europeo. Nel frattempo, la serie è sbarcata negli USA il 14 marzo, sul canale HBO. Accolta da un entusiasmo unanime.

Secondo Barry Garron di Hollywood Reporter, "è un vero gioiello, e sarebbe il culmine di qualunque stagione televisiva. The Pacific, nella sua totalità, trasmette un senso dell'esperienza del combattimento che è tanto completa e realistica quanto qualunque film potrebbe essere". Per Matt Roush di Tv Guide, "è magnifico nella sua portata visiva e graficamente viscerale e straziante nel suo impatto emotivo, profondamente personale". E il New York Daily News lo descrive così: "un ambizioso, imperfetto, intenso e avvincente sguardo sulla battaglia".

Sul Chicago Tribune si sottolinea che "è realizzato e recitato con una devozione amorosa tale che è difficile fare una colpa della sua sincerità e delle sue incursioni sentimentali". E Linda Stasi del New York Post scrive che le scene di battaglia "per quanto importanti, sono mescolate meravigliosamente con il coraggio, le fragilità, la forza e le debolezze delle vere persone coinvolte". "Una storia brutale ed eloquente", scrive James Poniewozik sul Time, "che finalmente tratta meno di come gli uomini combattano e muoiano, ma di cosa succeda loro quando combattono e sopravvivono".

Robert Blanco su USA Today fa il paragone con la serie precedente, concludendo che si tratta di "un'opera ugualmente spettacolare, ugualmente trionfante per quanto divergente nei toni, che condivide con Band of brothers il posto di miglior film di guerra mai realizzato per la televisione". D'accordo anche Tim Goodman sul San Francisco Chronicle: "una superba, visceralmente commovente e straziante rappresentazione della Seconda Guerra Mondiale, degno complemento a Band of Brothers". Un'opera che, come scrive Entertainment Weekly, "cresce in intensità man mano che la serie procede".

Parole di elogio arrivano anche dal New York Times, che definisce The Pacific "mai meno che ammaliante" e dal Los Angeles Times secondo cui è "una splendida produzione, che vale assolutamente la pena di essere seguita nelle sue dieci ore di durata". E per Newsday, "è un tributo onesto e spesso magnifico alla Prima Divisione dei Marine".