In vista dell’esordio di 1993 – La serie su Sky Atlantic il prossimo 16 maggio, il canale 111 catapulta il pubblico proprio in quel periodo con una programmazione ad hoc. Fra serie tv di successo e pellicole cult, chi faceva da colonna sonora agli eventi di quell’anno? Ecco hit e album di successo che hanno fatto cantare e ballare per tutto il corso del 1993.

Hit di successo – La musica dance la fa da padrona. Nell’agosto di quell’anno debutta nelle radio il cantante Haddaway con What Is Love, che raggiunge l’11esima posizione nella Billboard Hot 100 statunitense. Solo qualche mese più tardi arriva Corona con la sua The Rhythm of the Night, che in poche settimane conquista il pubblico, diventando il singolo più venduto in Italia nel 1994. Pubblicato nel novembre del 1992, raggiunge la massima diffusione nel corso dell’anno successivo All That She Wants, singolo del gruppo pop svedese Ace of Base rimasto nelle prime tre posizioni della Billboard's Hot 100 per tre mesi.



Nel 1993 debutta la band alternative rock inglese dei Radiohead che si presenta al pubblico con l’inimitabile Creep, con oltre 30mila copie vendute in Italia. E si fanno sentire anche i R.E.M. con Everybody Hurts, i Duran Duran con Come Undone e i Depeche Mode con successi come I Feel You e Condemnation.



L’anno delle boyband – A tenere banco sulla scena musicale durante i primi anni Novanta sono le boyband. Con il biondo frontman Nick Carter, i Backstreet Boys si formano proprio nel settembre di quell’anno, tenendo il loro primo concerto live in Florida con appena tremila spettatori. Da lì a pochi mesi sarebbero diventati una delle band simbolo del periodo, sbaragliando la concorrenza dei precedenti Take That. Ma Nick, Robbie, William e compagni non sono gli unici a fare impazzire le ragazzine dell’epoca: ricordate i Boyzone? I quattro ragazzi irlandesi rimangono sulla cresta dell’onda fino al 1998, per poi riunirsi nel 2007, dopo la poco fortunata esperienza da solista del cantante Ronan Keating.



Dal metal alla dance - Non solo musica pop. Il 1993 dà vita all’alternative punk dei Garbage, ai tedeschi Guano Apes e ai Korn con il loro metal. E pure il duo elettronico dei Daft Punk, tutt’ora in piena attività, si unisce nel 1993: Thomas Bangalter e Guy-Manuel de Homem-Christo si incontrano a Parigi alla fine degli anni Ottanta per iniziare una collaborazione che sta ancora dando importanti frutti. I Daft Punk debuttano nel 1994 con il singolo The New Wave, arrivando negli anni a vincere diversi Grammy Awards, fra cui il premio nel 2014 come Album dell’anno per Random Access Memories.



Dalla Pausini agli 883 - In Italia, invece, ogni adolescente ha versato lacrime amare sulle note di Laura Pausini che con il Marco cantato ne La solitudine ha segnato un’epoca. Il 1993 è anche l’anno del Battito animale di Raf e di Gianna Nannini con Radio baccano, mentre gli 883 lanciano il loro secondo album, Nord Sud Ovest Est, che consacra il successo del gruppo grazie a tormentoni come Sei un mito e Come mai. Con quasi un milione e mezzo di copie, è l’album più venduto dell’anno in Italia. Intanto mentre nelle radio circola Luciano Ligabue con la malinconica Ho messo via, Vasco Rossi intona la sua Delusa, singolo che precede il decimo album del rocker di Zocca, Gli spari sopra, vincitore di dieci dischi di platino.