Uno spin-off de Il Trono di Spade, visto il successo epocale della serie tv di culto in onda su Sky Atlantic, era nell’aria già da tempo. Ma che gli spin-off in questione fossero addirittura quattro, e già in fase di sviluppo, è tutta un’altra questione.

 

A riportare la notizia che delizierà i fan de Il Trono di Spade è il sito Deadline.com, secondo cui la HBO ha già scelto i nomi degli sceneggiatori che affiancheranno George R.R. Martin, autore dei romanzi da cui è tratta la serie, nel processo di scrittura.

 

Al momento non si sa ancora se si tratterà di sequel, prequel, oppure “semplici” spin-off de Il Trono di Spade, ma una cosa è sicura: esploreranno diverse epoche del mondo in cui si svolgono le avventure di Daenerys Targaryen, John Snow, Arya Stark e soci. E ancora non ci sono notizie certe sulle date di uscita: a quanto pare, decisioni in proposito saranno prese solo quando sarà possibile valutare la qualità degli script.

 

 
 

 

I quattro spin-off de Il Trono di Spade saranno scritti da: Max Borenstein (Godzilla, Kong: Skull Island); Jane Goldman (Kick-Ass, Kingmsan Secret Service) e George R.R. Martin; Brian Helgeland (L.A. Confidential); Carl Wray (The Leftovers, Westworld, Mad Men) e George R.R. Martin.

 

David Benioff e D.B. Weiss, creatori della serie tv tratta dai romanzi di George R.R. Martin, saranno produttori esecutivi di questi nuovi show, ma non saranno coinvolti in fase di scrittura.

 

Nel frattempo, Slashfilm.com ha provato a immaginare di cosa potrebbero trattare questi sequel. Secondo il sito di cinema, questi i possibili argomenti: la ribellione di Robert Baratheon contro i Targaryen; le conquiste di Aegon Targaryen; le avventure di Dunk ed Egg narrate ne Il cavaliere errante; un vero e proprio sequel ai fatti narrati ne Il Trono di Spade.

 

 
 

 

Difficile decidere quali di queste ipotesi siano giuste, ma nel frattempo ce n’è abbastanza per accendere l’immaginazione di tutti i fan de Il Trono di Spade. In attesa della settima e penultima stagione, a breve in onda in prima visione tv su Sky Atlantic