1993 – La serie sta per debuttare su Sky Atlantic (dal 16 maggio alle 21.15) e per l’occasione il canale 111 diventa Sky Atlantic 1993, proponendo una programmazione tutta dedicata a quell’anno, dalle serie tv come Melrose Place e Beverly Hills 90210 ai cartoni animati come Holly e Benji, passando per i film cult dell’epoca. Ma ricordate quali sono i titoli che hanno esordito nelle sale proprio in quel periodo?

Chi ha incassato di più? – Il podio del box office lo hanno occupato tre titoli molto diversi fra loro. Il 1993 è l’anno in cui i dinosauri mostruosi di Jurassic Park fanno il loro avvento al cinema diretti dal regista Steven Spielberg, conquistando pubblico e critica. Sarà forse per i sorprendenti effetti speciali ottenuti grazie all’utilizzo della computer generated imagery? Jurassic Park è stato premiato con tre Oscar, uno proprio per gli effetti speciali, ed è stato il più visto del 1993: con 63 milioni di budget, nel primo weekend di proiezione in America ha incassato oltre 47 milioni di dollari.



Il secondo film più visto è una commedia, complice l’interpretazione di Robin Williams nei panni di una donna. In Mrs. Doubtfire - Mammo per sempre l’attore è un papà separato, doppiatore di professione, che per vedere più spesso i figli si fa assumere dall’ex moglie come tata grazie ad un sapiente travestimento. Il film è stato premiato con un Oscar al Miglior trucco e con due Golden Globe, incassando 20 milioni di dollari nel primo fine settimana nelle sale statunitensi. Segue un thriller ad alto tasso adrenalinico: Il fuggitivo diretto da Andrew Davis e interpretato da Harrison Ford e Tommy Lee Jones ha vinto un Oscar a fronte di sette nomination, stanziandosi sul terzo gradino del podio.



Un 1993 a tutta azione – Numerosi i thriller e i film di azione rilasciati nel 1993. Prendiamo Il socio, con Tom Cruise a Gene Hackman. Un giovane avvocato rampante, alcuni misteriosi omicidi e una famiglia mafiosa: è bastato questo al film diretto da Sydney Pollack e tratto dal best seller omonimo dello scrittore statunitense John Grisham per ottenere due nomination agli Oscar. La suspense resta alta con Un giorno di ordinaria follia di Joel Schumacher dove un ex marines con il volto di Michael Douglas sparge il panico a colpi di mazza da baseball e armi da fuoco per le strade di Los Angeles. E ancora, Al Pacino e Sean Penn fanno incetta di pubblico con Carlito's Way, mentre lo scrittore John Grisham ispira il film Il rapporto Pelican che vede mischiarsi losche vicende politiche e torbidi interessi commerciali.



AIDS e Shoah – Da una parte l’Olocausto, dall’altra la piaga dell’AIDS. Schindler's List diretto da Steven Spielberg si affida all’esperienza di Liam Neeson, Ben Kingsley e Ralph Fiennes per raccontare le brutture di un periodo storico drammatico, ottenendo sette statuette e dodici nomination all’Oscar. In Philadelphia, invece, sono Tom Hanks e Denzel Washington a portare sugli schermi temi delicati come omosessualità e AIDS, ottenendo due premi dalla giuria degli Academy Awards.