I maestri del sesso di Masters of Sex sono in onda su Sky Atlantic con la quarta stagione della serie. Ma cosa direbbero William Masters e Virginia Johnson del sequel di 50 Sfumature di Nero appena sbarcato nelle sale? Doveva essere una pellicola al cardiopalma quella ispirata al secondo romanzo della serie di romanzi di E. L. James, fra sesso spinto e stanza dei giochi erotici, eppure le scene di eros sono centellinate.

Secondo il portale Etonline.com durano solo 11 minuti le scene di sesso in 50 Sfumature di Nero e per assistere alla prima (che la protagonista Dakota Johnson alias Anastasia Steele chiama “sesso alla vaniglia”) devono trascorrere ben 19 minuti. 40 per il primo accoppiamento in stile Mr. Grey, invece. E la famigerata stanza dei giochi? Compare in un paio di occasioni appena. Insomma, l’eros lascia un po’ a desiderare… Eppure Bill di Masters of Sex non avrebbe dubbi: “Gli esseri umani non possono vivere senza essere toccati. E’ un bisogno biologico fondamentale, è scritto dentro di noi da millenni di evoluzione”.



Di pelle nuda, poi, neppure a parlarne. L’attrice è decisamente più vestita che in 50 Sfumature di Grigio, mentre il primo torso nudo di Jamie Dornan nei panni di Christian Grey fa capolino sullo schermo dopo 16 secondi dalla sigla iniziale. Ma senza malizia: il protagonista si sveglia nel cuore della notte scosso da un incubo. E lui, si sa, dorme senza maglietta. Qualche tempo più tardi mostra un po’ di lato B (in quattro occasioni soltanto) e il resto si intravede vagamente in una sola scena. D’altronde su un possibile nudo frontale del suo personaggio non vi erano notizie certe…

Ma Anastasia della performance di Mr. Grey in questo secondo capitolo della serie, che ne dice? Non è dato saperlo. Ma è bene tenere a mente una delle più amate citazioni di Betty di Masters of Sex: “Le donne prima o poi fingono l’orgasmo. Anche se, a dire il vero, ultimamente non ho ancora controllato il mio blocco degli appunti. Comunque…”.