Damian Lewis VS Paul Giamatti, o meglio, il Re Mida della finanza Bobby Axelrod VS il procuratore distrettuale Chuck Rhoades: la prima stagione di Billions è stata un successo di pubblico e critica, e ora è in arrivo la seconda, in onda in esclusiva su Sky Atlantic ogni lunedì alle 21.15 a partire dal 20 febbraio, a sole 24 ore dagli USA. In attesa dei nuovi episodi c’è una sola cosa da fare: un bel ripasso della s01.

 

 

MARATONA BILLIONS

Quando: domenica 19 febbraio su Sky Atlantic a partire dalle 9.00

 

 

Un avvincente drama ambientato nel mondo della finanza, ma soprattutto nelle zone d’ombra dei suoi protagonisti. Due personaggi che incarnano due mondi e due stili di vita all’apparenza opposti, ma molto più simili di quanto non possa sembrare. Una sfida senza esclusione di colpi.

 

Bobby Axelrod (Damian Lewis) è il proprietario della Axe Capital, una società specializzata in in speculazione finanziaria. E’ uno che “fa soldi a palate” perché è bravo ad analizzare la situazioni dei mercati finanziari. E’ così bravo da far sorgere spontanea la domanda “E’ capace di leggere nel futuro?”. Dopo l’11 settembre, per puro caso, si ritrova socio unico della società, e da lì inizia la sua scalata al successo. Scalata che, peraltro, non è mai stata ostacolata né dalla legge né dall’opinione pubblica. Axe è molto attento, ma soprattutto è uno che non si tira indietro quando si tratta di devolvere soldi in beneficienza. E chi potrebbe mai pensare che un tale benefattore nasconda qualcosa? E se anche fosse: a chi importa?

 

Chuck Rhoades (Paul Giamatti), invece, è il procuratore distrettuale del Southern District of New York. Proprio come Bobby, è uno a cui piace vincere, infatti la sua carriera è definibile soltanto con un aggettivo: brillante. Chuck i casi li vince, ma per vincere, per raggiungere effettivamente un risultato, bisogna anche scegliere i casi giusti, lasciando perdere quelli “senza speranza”. E’ per questo motivo che inizialmente tentenna: è saggio dare la caccia a uno come Axelrod? E’ vero, il suo operato non è sempre cristallino, ci sono molti punti di domanda, molte cose poco chiare, ma dichiarargli guerra potrebbe rivelarsi controproducente. Non c’è che una sola via per il procuratore Rhoades: quella della vittoria. Perché un caso del genere è il caso della vita, e non ci sono molte opzioni: o lo vinci, e diventi un eroe, o lo perdi, e sparisci per sempre.

 

Macchinazioni, ricatti, tradimenti, in Billions ci sono tutti questi elementi. Ma attenzione: non è il classico scontro tra “buoni” e “cattivi”. Quasi nulla è interamente bianco o nero. A dominare sono le gradazioni del grigio della morale dei singoli personaggi. Chuck e Axe sono allo stesso tempo sia i protagonisti sia gli antagonisti delle rispettive storie e della storia che vede intrecciate le loro esistenze. Al loro fianco, Malin Akerman e Maggie Siff: la prima è Lara Axelrod, la moglie di Bobby, degna consorte di suo marito, nonché sua partner sotto ogni aspetto, la seconda è Wendy Rhoades, la moglie di Chuck. Che, però, lavora per la società di Axelrod come terapeuta, come “performance coach”, o meglio, come “motivatrice”. E che, tra le altre cose, è sua amica da molti anni. Qualcuno ha detto “conflitto d’interessi”?

 

Completano il cast principale Toby Leonard Moore, che interpreta Bryan Connerty, il fidato e idealista braccio destro di Chuck; David Costabile, che interpreta Mike "Wags" Wagner, il fidato e super cinico braccio destro di Axe; Condola Rashād, che interpreta Kate Sacher, un’ambiziosa assistente procuratrice.

 

 

CLICCA QUI PER L’ALBUM DI BILLIONS

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLA SECONDA STAGIONE DI BILLIONS

CLICCA QUI PER LO SPECIALE DI SKYATLANTIC.IT SU BILLIONS