Lo sviluppo de Il Trono di Spade è sempre stato guidato da sottotrame e da personaggi secondari tra i quali i due Lord dalle menti più complottiste dei Sette Regni: Varys e Petyr Baelish. I due sono da sempre tra le figure più interessanti e sfaccettate dell’intera saga: ogni qualvolta sembrano patteggiare per una parte ecco che inscenano un tradimento, un omicidio o una fuga.

 

Qualche giorno fa Conleth Hill, l’attore che interpreta Lord Varys, ha lasciato intendere in un’intervista per l’Huffington Post che c’è la possibilità per i due personaggi di trovarsi di nuovo faccia a faccia. Non è dopotutto una notizia sconvolgente. Mentre naviga verso il Continente Occidentale insieme a Tyrion, guerrieri Dothraki, draghi, Immacolati e la flotta della casta Greyjoy, Lord Varys sembra aver trovato la sua “casa” giurando fedeltà a Daenerys (alcuni ipotizzano che il suo scopo fin dall’inizio fosse quello di portare l’unica erede della famiglia Targaryen sul trono di spade).

 

 

Lord Baelish d’altro canto, dopo aver salvato Jon Snow permettendogli di liberare Grande Inverno potrebbe, insieme agli Stark, trovarsi a controllare un grande esercito del Nord. Avendo già iniziato a far dubitare Sansa delle capacità e delle volontà di John Snow, lo scopo di Ditocorto sembra proprio quello di conquistare il trono di spade.

 

La teoria più probabile in questo senso è che le due menti si incontreranno di nuovo, ma non durante un concilio ristretto, bensì sul campo di battaglia. Cercheranno di collaborare e unire le casate, o un’epica guerra tra il fuoco della Kaahleesi e il ghiaccio di Jon Snow si avvicina all’orizzonte?

Lo scopriremo questa estate, ovviamente nell’ipotesi che gli Estranei decidano di non scendere nei Sette Regni e sterminare l’umanità.

 

Mia Immagine