Una lunga parrucca sul capo ed ecco che Mort Pfefferman si trasforma in Maura Pfefferman. Ad interpretare il papà della famiglia di Los Angeles protagonista della popolare serie tv Transparent è l’attore Jeffrey Tambor, che si ritrova a subire sul set una trasformazione importante.

In attesa della terza stagione di Transparent, che ha già debuttato sugli schermi americani, scopriamo quali altri nomi di Hollywood hanno interpretato un personaggio dell’altro sesso dietro alla macchina da presa.

Trans da Oscar – Il più recente lo ha portato in scena Eddie Redmayne lo scorso anno guidato dalla regia di Tom Hopper. In The Danish Girl, ambientato nella Copenaghen degli anni venti, l’attore interpreta Lili Elbe, una delle prime transessuali a sottoporsi a un intervento chirurgico di riassegnazione sessuale. Il ruolo gli è valso il premio Oscar come miglior attore protagonista. Tuttavia non è la prima volta che la tematica della ricerca dell’identità sessuale viene premiata dalla giuria degli Academy Awards: nel 2014 è Jared Leto a portare a casa la statuetta grazie al suo ruolo in Dallas Buyers Club. Nella pellicola del 2013 diretta da Jean-Marc Vallée l’attore era Rayon, una transgender tossicodipendente e sieropositiva. Il film ha fatto incetta di nomination e anche il collega Matthew McConaughey, in una parte minore, ha ottenuto l’Oscar come miglior attore non protagonista.



I trans più celebri - La storia raccontata da TransAmerica del 2005, invece, ripercorre i momenti di attesa della transessuale Sabrina "Bree" Osbourne, un tempo Stanley Schupak, in vista dell’operazione per il cambio di sesso. Diretto da Duncan Tucker, l’interpretazione è valsa a Felicity Huffman una nomination agli Oscar e un Golden Globe come miglior attrice protagonista in un film drammatico. Il trans Bon Bon di Prima che sia notte ha, invece, il volto di Johnny Depp: nel film di Julian Schnabel del 2000 l’attore interpreta un doppio ruolo, vestendo i panni anche del tenente Victor.



E ancora, l’attrice Cillian Murphy in Breakfast on Pluto del 2005 è Patrick 'Kitten' Braden, un orfano alla ricerca del suo passato e della sua identità sessuale, mentre Jude Law è il travestito Minx nel film di Sally Potter Rage del 2009.



Il sex symbol si fa trans - Il prossimo trans che vedremo sul grande schermo? È il protagonista di Anything diretto da Timothy McNeil, che racconta la storia dell'amicizia tra un aspirante suicida e un operaio trans. A vestire i panni di quest’ultimo sarà Matt Bomer, l’attore sex symbol di Magic Mike e White Collar.