Natale, tempo di feste, ma niente paura: Sky Atlantic non va in vacanza, e in occasione delle festività natalizie ci terrà compagnia con tre imperdibili maratone: la prima stagione di 1992, la prima stagione di Rectify e la prima stagione di The Young Pope.

 

 

Maratona 1992

 

Quando: sabato 24 dicembre a partire dalle 12.00

Cosa: i dieci episodi della prima stagione della serie. La nuova stagione, 1993, è attualmente in fase di riprese.

 

La serie Sky prodotta da Wildside in collaborazione con La7 e scritta da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi e Stefano Sardo, racconta in 10 episodi l’inchiesta Mani Pulite e i fatti che durante quell’anno sconvolsero il nostro Paese. Un affresco storico accuratissimo e dettagliato che rivive attraverso le vite di sei personaggi immaginari che ci riportano indietro nel tempo.

 

Sei storie che si intrecciano con il terremoto politico, civile e sociale di Tangentopoli, sei persone comuni interpretate da un cast tutto italiano: Stefano Accorsi nella parte di Leonardo Notte, uno spregiudicato uomo di marketing con un misterioso passato, Miriam Leone è Veronica Castello, bellissima soubrette in cerca di fama, Guido Caprino interpreta Pietro Bosco, parlamentare della Lega Nord quasi per caso che si trova scaraventato in un mondo a lui alieno, Tea Falco è Beatrice Mainaghi, figlia di un potente industriale travolto dall’inchiesta, Domenico Diele è l’agente di polizia giudiziaria che lavora al fianco di Antonio Di Pietro (Antonio Gerardi) e Alessandro Roja, giovane poliziotto romano anche lui nella squadra di Di Pietro.

 

Clicca qui per tutte le news su 1992

Clicca qui per la gallery di Miriam Leone

Clicca qui per la gallery di Tea Falco

Clicca qui per leggere la presentazione di 1992

 

 

 

Maratona Rectify

 

Quando: domenica 25 dicembre a partire dalle 6.30

Cosa: i 6 episodi della prima stagione della serie

 

Colpevole o innocente? Chissà se si saprà mai la verità su Daniel Holden, il protagonista di Rectify? Creata e prodotta da Ray McKinnon (già visto in Deadwood), la bellissima serie di Sundance TV è la storia di un uomo che dopo 19 anni nel braccio della morte si ritrova improvvisamente fuori dalla cella del carcere di massima sicurezza in cui ha passato praticamente metà della sua esistenza. Il motivo? La scoperta di nuove tracce di DNA sui resti della vittima, che, apparentemente, lo esonererebbero. Da cosa? Dallo stupro e dall’omicidio della sua fidanzata dei tempi del liceo.

 

Daniel, che all’epoca era solo un ragazzo, confessò di aver commesso l’omicidio, dunque apparentemente è un vero e proprio miracolato: non solo è riuscito a evitare l’iniezione letale ormai alcune volte, ma, addirittura, le nuove tracce biologiche mettono in dubbio tutto l’impianto accusatorio che ha portato alla sua incarcerazione. Un impianto accusatorio che, a onor del vero, già 19 anni prima non era proprio solidissimo.

 

Ora è Daniel libero di tornare a camminare nel mondo dei liberi. Ma cos’è veramente la libertà? E’ tornare a camminare per le strade di una città, Paulie, in Georgia, ormai quasi irriconoscibile? E’ sentirsi un estraneo in quella che una volta era la propria casa, il proprio porto sicuro? E’ sentirsi giudicato a ogni sguardo? E’ aver perso l’intimità, la vicinanza, la complicità con la propria amatissima madre? E chi è veramente libero?

 

Clicca qui per la gallery del cast e dei personaggi di Rectify

 

 

 

Maratona The Young Pope

 

Quando: domenica 25 a partire dalle 11.25

Cosa: i 10 episodi della prima stagione di The Young Pope

 

l suo nome è Lenny, Lenny Belardo (Jude Law), e non solo è il primo pontefice americano della Storia, è anche il più giovane.  Come se non bastasse, Pio XIII, questo il nome da lui scelto dopo l’elezione, è anche bello ed estremamente affascinante: cosa possono volere di più il Vaticano e i fedeli della Santa Romana Chiesa? Eletto da un manipolo di cardinali intenzionato a manovrarlo come una pedina, in realtà Lenny dimostra fin da subito di avere le idee ben chiare, e di non essere intenzionato a scendere a compromessi con nessuno. Neanche con l'Altissimo.

 

Al suo fianco l'amata Suor Mary (Diane Keaton), l'unico punto fermo della sua vita, il Cardinale Dussolier (Scott Sheperd), il fidato migliore amico d’infanzia, e il mite Monsignor Gutierrez (Javier Camara), maestro di cerimonie del Vaticano. Contro di lui il Cardinale Voiello (Silvio Orlando), il potente Segretario di Stato, il Cardinale Spencer (James Cromwell), il suo ex mentore, e una pletora di Principi della Chiesa che vanno dove li porta il vento. E poi Sofia Dubois (Cecile De France) e Esther Aubry (Ludivine Sagnier), due donne molto diverse tra loro, ma estremamente importanti.

 

Clicca qui per leggere tutte le recensioni di Skyatlantic.it su The Young Pope

Clicca qui per la gallery di Jude Law

Clicca qui per scoprire tutto su Papa Pio XIII