Ci vorrà una notte, ma la fumata bianca arriverà. E' quella di The Young Pope, l'attesa serie tv firmata Paolo Sorrentino che debutta in prima tv il 21 ottobre e sarà protagonista ogni venerdì alle 21.15 su Sky Atlantic HD, disponibile anche su Sky Go, Sky On Demand e in streaming su NOW TV, la internet tv di Sky. Oggi dal palazzo di Sky a Milano Santa Giulia si è levata una fumata nera perché non è ancora il momento di mostrare al mondo Pio XIII, ma ormai manca poco affinchè questo pontefice interpretato da Jude Law diventi protagonista.

La serie, prima ancora del debutto, è stata venduta da FremantleMedia International in oltre 80 Paesi che sommati ai territori già coperti dai broadcaster co-produttori (Sky, HBO, CANAL+, MediaPro) fa arrivare a 110 il numero record dei Paesi in cui la serie – ad oggi – sarà in onda, dal Madagascar agli Stati Uniti. Un numero destinato a crescere, sono ancora in corso, infatti, numerose trattative. Un record anche in termini di prezzi di vendita: in Islanda, Giappone, e in generale in tutta l’Asia, The Young Pope ha segnato in tal senso il primato per una serie in lingua inglese.

Giovane e affascinante, l’elezione di Pio XIII sembrerebbe il risultato di una strategia mediatica semplice ed efficace del collegio cardinalizio. Ma, com’è noto, le apparenze ingannano. Soprattutto nel luogo e tra le persone che hanno scelto il grande mistero di Dio come bussola della loro esistenza. Quel luogo è il Vaticano, quelle persone sono i vertici della Chiesa. E il più misterioso e contraddittorio di tutti si rivela Pio XIII. Scaltro e ingenuo, ironico e pedante, antico e modernissimo, dubbioso e risoluto, addolorato e spietato, Pio XIII prova ad attraversare il lunghissimo fiume della solitudine dell’uomo per trovare un Dio da regalare agli uomini. E a se stesso.

Il cast, oltre al protagonista Jude Law, include il Premio Oscar® come migliore attrice Diane Keaton, Silvio Orlando, Scott Shepherd, Cécile de France, Javier Cámara, Ludivine Sagnier, Toni Bertorelli e James Cromwell.