Che Gomorra – La serie non avesse assolutamente niente da invidiare alle più rinomate produzioni statunitensi l’avevamo capito già dalla messa in onda del primo episodio della prima stagione, ma chiaramente leggere i commenti più che positivi di The Hollywood Reporter, uno dei siti americani più influenti nel campo dello spettacolo, e del Wall Street Journal non può che fare piacere.

 

In vista del debutto statunitense della serie cult targata Sky, che comincerà la sua avventura oltreoceano mercoledì 24 agosto su Sundance TV, le due testate non hanno infatti risparmiato gli elogi. Se per THR Gomorrah è “unique and compelling, and also exeptionally cinematic”,  unica e convincente, e anche eccezionalmente cinematografica (qui potete leggere la recensione completa), per il WSJ sarà la serie che riuscirà a catturare l’attenzione dei fan de I Soprano e di The Wire, ma sarà anche l'esportazione televisiva italiana di maggiore successo (qui potete leggere l’articolo in inglese).

 

Sempre secondo l’Hollywood Reporter: “It won't come as a shock to anyone who has obsessively absorbed imported television in the last five years, but it's not just the Brits who can make (or exceed) American-quality television. All around the world there have been excellent dramatic imports. On Aug. 24, Sundance TV finally gives the U.S. audience a chance to see Gomorrah, the 2014 Sky Italia drama series based on Roberto Saviano's 2006 nonfiction book on the Camorra, the Neapolitan crime syndicate” (Non sarà uno shock per tutti quelli che negli ultimi cinque anni hanno fatto il pieno di televisione d’importazione, ma i britannici non sono gli unici in grado di produrre televisione di qualità al pari, e forse anche meglio, degli americani. Il 24 agosto, Sundance TV finalmente darà agli spettatori americani la possibilità di vedere Gomorrah, la serie del 2014 di Sky Italia basata sul romanzo del 2006 di Roberto Saviano che parla della Camorra, il crimine organizzato napoletano)

 

E ancora: “Gomorrah is dark — both in tone and how it was shot — and it requires concentration on the subtitles, but it's also completely riveting and worth the effort as Italy steps up, via Sundance TV, to prove we don't have a lock on quality dramas.” (Gomorrah è scura, nel tono e nel modo in cui è girata, e richiede concentrazione sui sottotitoli, ma è anche assolutamente affascinante, ne vale la pena, e l’Italia, grazie a Sundance TV, si fa avanti, a riprova del fatto che noi americani non abbiamo l’esclusiva sui drama di qualità)

 

Qui sotto, il trailer di Sundance TV della prima stagione: