Signore e signori, siete pregati di accomodarvi in sala d’attesa, il Dr. Masters e la sua fidata assistente Virginia Johnson vi riceveranno a breve. Beh, se avete seguito attentamente gli episodi di Masters of Sex ormai lo sapete come funziona, ma intanto ecco una serie di citazioni tratte dalla serie che, casomai doveste averne bisogno, potrete tranquillamente rispolverare:

 

Mi spiace, ma non sono sul menù. (Virginia)

 

Essere in grado di anticipare i bisogni di qualcuno: questa è una cosa veramente rara. (Bill)

 

Questa potrebbe essere o la cosa più intelligente o la cosa più stupida che abbia mai fatto. (Virginia)

 

Le donne prima o poi fingono l’orgasmo. Anche se, a dire il vero, ultimamente non ho ancora controllato il mio blocco degli appunti. Comunque… (Betty)

 

La vagina non morde. (Virginia)

 

Gli uomini sono degli idioti. Anche quelli intelligenti. (Virginia)

 

Mi dispiace per l’altra notte. Volevo ferire una persona, ma alla fine ho ferito te. (Ethan)

 

La forza di gravità li attira verso la Terra, ma la continua a curvarsi sotto di loro. Non stanno galleggiando: stanno cadendo. Solo che non lo sanno. (Margaret)

 

Penso che le donne spesso confondano l’amore con l’attrazione fisica. (Virginia)

 

Finalmente ho capito che c’è una cosa senza la quale non posso vivere. E questa cosa sei tu. (Bill)

 

Non ti permetterò di tornare a insinuarti nei miei pensieri dopo la fatica che ho fatto per non pensarti più. (Betty)

 

La natura non deve sempre avere l’ultima parola. (Bill)

 

Io sono tuo, e tu sei mia. Per me è abbastanza. (Gene)

 

Non mi interessa trovare una spiegazione. Mi interessa trovare una cura. (Bill)

 

Sai, una volta ero giovane e bella. Fammi sentire di nuovo così. (Flo)

 

L’arte non deve necessariamente essere intelligente. Dev’essere vera. Come la vita. (Lester)

 

Cercavi solo di proteggere te stesso. Cerchi sempre di proteggere te stesso. (Virginia)

 

Forse è proprio questa la chiave, abbandonare certi ideali. Vivere la vita che hai, non quella che avresti potuto avere. E accettare questa cosa. (Libby)

 

Mi tormenta, essere a conoscenza di un segreto che non è mio e che non è mio diritto rivelare. (Margaret)

 

Abbiamo ucciso Freud. (Virginia)

 

Non posso darti di più, perché ti ho già dato tutto quello che avevo. (Libby)

 

Gli esseri umano non possono vivere senza essere toccata. E’ un bisogno biologico fondamentale, è scritto dentro di noi da millenni di evoluzione. (Bill)

 

Cercare di controllare le persone non funziona, mai. L’unica persona che puoi controllare è te stesso. (Betty)