Altro che crescere forti: dopo il finale della sesta stagione de Il Trono di Spade la casata dei Tyrell, che ora è praticamente dimezzata, farà bene a trovarsi un altro motto! In compenso, però, non vediamo l’ora di vedere in atto la vendetta di Lady Olenna, che, siamo sicuri, farà tutto quanto in suo potere per mettere in difficoltà l’autoproclamata nuova regina dei Sette Regni, Cersei “non fatela arrabbiare o vi farà saltare per aria” Lannister.

 

Ma torniamo alla scena incriminata, quella in cui vediamo esplodere il Tempio di Baelor. Insieme all’edificio se n’è praticamente andata anche una buona parte dei cortigiani di Re Tommen: pensavano di assistere al processo del secolo, e invece hanno assistito all’esplosione del secolo. Da protagonisti, per di più! Eppure qualcuno li aveva avvisati, e quel qualcuno è Margaery Tyrell, l’ambiziosa moglie di Re Tommen.

 

Quella del personaggio di Natalie Dormer è stata veramente una dipartita inaspettata. Un po’ perché Margaery si è caratterizzata fin dall’inizio come una donna capace di destreggiarsi anche nelle situazioni peggiori (non dimentichiamo che è stata fidanzata con Joffrey “più sadico di me forse solo Ramsay” Baratheon), e poi perché in più occasioni ha dato prova di essere in grado di manipolare praticamente chiunque, anche uno come l’Alto Passero, che è arrivato a bersi la storia del suo pentimento e del suo sincero desiderio di abbracciare la fede dei Sette Dei.

 

Noi spettatori non ci avevamo creduto neanche per mezzo secondo, infatti, quando l’abbiamo vista finalmente libera, abbiamo pensato che entro la fine della stagione avremmo assistito alla sua vendetta nei confronti di quell’uccellaccio invasato. Perché ammettiamolo: quella della leonessa di casa Lannister pareva effettivamente un po’ scontata (I choose violence, scelgo la violenza, e infatti li ha fatti saltare tutti per aria), mentre quella della calma e posata moglie del sovrano dei Sette Regni lasciava aperte molte più possibilità. Quando l’abbiamo vista mandare via l’amata nonna abbiamo pensato che presto l’avremmo vista in azione, e invece…

 

E invece sono arrivati Cersei e l’altofuoco, e ci hanno portato via non solo uno dei personaggi più ambigui e interessanti della serie (Qual è la vera natura di Margaery? Di cosa è veramente capace, se messa alle strette? In un confronto diretto con Cersei chi la spunterebbe?Soprattutto: come avrebbe portato a termine la sua vendetta nei confronti dell'Alto Passero?), ma anche un’interprete del calibro di Natalie Dormer. You know what I mean.