La “Battaglia dei Bastardi”, il nono e penultimo episodio della sesta stagione di Game of Thrones, ha visto sfidarsi i due figli illegittimi più famosi del Nord, Jon Snow e Ramsay “ex Snow” Bolton. Ormai sappiamo tutti com’è andata a finire – bye bye Ramsay, ci spiace dirlo, però NON CI MANCHERAI –, ma com’è stata realizzata la battaglia del titolo? Proprio come successo lo scorso anno per la Battaglia di Aspra Dimora, anche la Battle of The Bastards è stata un avvincente susseguirsi di scene ad alto tasso di adrenalina, senza dubbio uno dei punti più alti a livello produttivo di tutta la serie, come ben si evince in questo video del making of:

 

 

Affascinante, non è vero? Vedere Kit Harington, Iwan Rheon e gli altri interpreti in azione ha sempre il suo perché. Come confermato dall’interprete di Jon Snow – il grande protagonista della battaglia, che segna anche la sua rinascita come leader, dopo quella letterale dell’inizio della stagione –, poca CGI (grafica computerizzata) e molto “olio di gomito”. Insomma, finzione sì, ma non troppo. Il buon Kit non l’ha presa bene: provate voi a stare tranquilli con una quarantina di cavalli in piena carica verso di voi!

 

Soddisfatta invece la “horse master” Camilla (l’addetta alla preparazione degli attori per le scene a cavallo e alla coreografia delle scene): voleva di più, come dichiarato da Benioff, e con questo episodio ha avuto tutto ciò che desiderava! Grande impegno da parte degli stunt, che hanno vinto una bella serie di cadute da cavallo e affini.

 

Vogliamo poi parlare della scazzottata finale? Fa un po’ ridere vedere Jon prendere a pugni Ramsay “per finta”, ma pare che, per sbaglio, un colpo sia partito per davvero…povero Iwan!

 

 

L’appuntamento con l’ultimo episodio della sesta stagione de Il Trono di Spade in versione doppiata è per lunedì 4 luglio alle 21.10.