L’angelo dai capelli corvini che va sotto il nome di Maggie Siff è uno dei volti che terranno incollati allo schermo gli spettatori di Billions, l’attesissima serie in onda su Sky Atlantic dal 21 giugno, ogni martedì alle 21.10 con un doppio episodio.

 

Oltre alla sua innegabile bellezza, a fare da calamita nel caso di Maggie è anche un’eccezionale capacità interpretativa, la stessa che le valse tanti riconoscimenti nonché l’onore di vestire parecchi panni televisivi e cinematografici davvero indimenticabili.

 

E anche questa volta, calata nel ruolo della bella Wendy, la moglie del coprotagonista Chuck Rhoades interpretato da Paul Giamatti, la Siff si dimostrerà una vera forza attoriale della natura.

 

La sua vis recitativa (e non solo) affonda le proprie radici nel quartiere di New York in cui Maggie nacque nel 1974: il Bronx.

Qui l’allora piccola Maggie pose le basi per divenire ciò che da lì a poco sarebbe diventata, ossia una donna piena di sogni, speranze, aspettative e, last but not least, tanto talento.

Dopo essersi laureata in recitazione, incominciò a fare gavetta a teatro, nelle produzioni off-Broadway tra le quali spicca quella di Spettri di Henrik Ibsen che le assicurò nel 1998 un prestigiosissimo premio di nicchia: il Barrymore Awards for Excellence in Theater come miglior attrice non protagonista.

 

Dopo anni a calcare palcoscenici da chapeau e a farsi le ossa recitando nei più disparati e interessanti ruoli, nel 2004 le si spalancano le porte di un nuovo mondo dello showbusiness, quello della televisione. Incomincia a essere richiestissima in ruoli da caratterista e per interpretazioni molto toste in svariate serie tv, da Squadra emergenza a Rescue Me, da Law & Order - Unità vittime speciali a Grey's Anatomy.

 

Nel 2007 diventa un nome scritto a caratteri cubitali nella storia del piccolo schermo grazie al ruolo continuativo che le assegnano nella serie cult Mad Men, dove è Rachel Menken, la proprietaria di un grande magazzino che si rivolge all’agenzia pubblicitaria Sterling Cooper per aumentare la propria visibilità e appetibilità. Mentre i creativi lavoreranno per rendere il suo elegante magazzino più appetibile, lei farà lo stesso per rendere se stessa più invitante a Don Draper, con il quale avrà un succulento love affair.

 

Dimostrate le sue doti davvero apprezzabili (e non solo da Don di Mad Men!), Maggie Siff incomincia a collezionare ruoli e a partecipare ad altre serie cult come Nip/Tuck e Life on Mars, dopodiché nel 2008 viene scritturata in Sons of Anarchy per interpretare l’affascinante dottoressa Tara Knowles.

 

E se dal piccolo al grande schermo solitamente il passo non è affatto breve, nel caso di Maggie lo è stato eccome: nel 2007 entra nel cast del film Michael Clayton, nel 2009 in quello di Push e l’anno seguente prende parte alla commedia Fratelli in erba.

 

Per il suo ruolo in Billions, in onda su Sky Atlantic dal 21 giugno ogni martedì alle 21.10, Maggie avrà tutti gli occhi puntati addosso. E non solo per la sua avvenenza, guardare la prima puntata per credere…