Ormai manca veramente pochissimo al ritorno di Gomorra – La serie, ma i giorni che ci separano dai primi due episodi sembrano fatti di 48 ore, e non 24! Per ammazzare (metaforicamente eh, con i personaggi di Gomorra non si sa mai!) l’attesa, andiamo a conoscere un po’ meglio gli sfidanti in questa lotta per il potere.

 

Iniziamo ovviamente da Don Pietro Savastano, l’equilibrista stoico. “Uno che non arretra di fronte a niente”, lo definisce Fortunato Cerlino, e in effetti finora Pietro Savastano è stato fedele alle parole del suo interprete. Sarà così anche nella seconda stagione, o a un certo punto inizierà, o sarà costretto ad arretrare?

 

 

 

Proseguiamo con “l’erede al trono”, Gennaro "Genny" Savastano, la pantera silenziosa. “In questa nuova stagione vedremo un Genny 3.0”, dice Salvatore Esposito, e siamo sicuri che anche stavolta il giovane Savastano riuscirà a stupirci. E a terrorizzarci.

 

 

 

E’ poi la volta del traditore, di Ciro di Marzio, il vecchio Immortale. “Lo vediamo forte nel prendere decisioni, convinto nelle strade da seguire, ma c’è sempre solitudine nei suoi occhi”. Marco D’Amore non poteva essere più preciso nel descrivere il suo personaggio.

 

 

 

Infine Salvatore Conte, il ladro osservatore. “Ti fissa, felino, e al momento giusto ti attacca, ti ruba tutto”: ecco Salvatore Conte descritto da Marco Palvetti. Nella prima stagione Conte è stato quasi più una presenza, ma nella seconda lo vedremo in azione. Tenete gli occhi ben aperti.