di Linda Avolio

 

 

La sesta stagione doppiata in italiano de Il Trono di Spade è finalmente arrivata su Sky Atlantic, dunque staccate il telefono, spegnete il cellulare, il computer e il tablet, chiudetevi in casa a tripla mandata e preparatevi a dedicare i vostri prossimi lunedì a Game of Thrones! Si parte il 2 maggio alle 21.10 (a seguire, alle 22.10, ci sarà la replica del nuovo episodio in versione originale sottotitolata), ma siete sicuri di ricordare cos’è successo nella S05, in particolare nel finalone? Ecco il nostro riassunto per punti.

 

La profezia di Cersei. La quinta stagione si apriva con un flashback dedicato a una giovanissima Cersei. La ragazzina si reca da una strega che vive relegata nei boschi, e la strega le dice alcune cose che si riveleranno vere: Cersei non sposerà il Principe Rhaegar, ma sposerà Re Robert, avrà tre figli, ma moriranno tutti prima di lei. Fossimo in Tommen, ci toglieremmo dal capo la corona e ci daremmo per dispersi!

 

La profezia di Melisandre. Alla fine Stannis è veramente passato a miglior vita per mano di Brienne (tra l'altro sacrificando inutilmente la povera Shireen!!), dunque non può essere lui il prescelto del Signore della Luce, e riguardo Jon Snow…beh, tutto è possibile, ma per ora il giovane Lord Comandante è decisamente morto.

 

L’ammutinamento. I Guardiani della Notte sembrano avere una certa predilezione per gli ammutinamenti e per l’omicidio dei loro Lord Comandanti (RIP Jeor Mormont, morto appunto durante l’ammutinamento alla dimora di Craster). Questa volta la vittima è il povero Jon Snow, ma la cosa veramente triste è che al folle e infame gesto hanno partecipato praticamente quasi tutti i confratelli (tranne Dolorus Edd e un altro paio). Intanto, Ser Davos e Melisandre non si sono accorti di nulla, ma scopriranno presto che fine ha fatto il bastardo di casa Stark.

 

Dorne, il misterioso Settimo Regno. Finalmente abbiamo visto il Regno di Dorne, e abbiamo conosciuto il Principe Doran Martell e le figlie di Oberyn, assetate di vendetta almeno quanto Ellaria Sand. Il Settimo Regno è sempre stato piuttosto indipendente e defilato finora, dunque è stato interessante vedere l’incursione di Jaime e Bronn. Peccato per la triste fine di Myrcella, ma d’altronde ormai l’abbiamo capito: i puri di cuore non hanno vita lunga in Game of Thrones!

 

Gli Estranei. Dopo la Battaglia di Aspra Dimora dell’ottavo episodio della quinta stagione, i giochi di potere di Westeros e Essos sembrano solo scaramucce! Gli Estranei sono sempre più vicini, il Re della Notte è inquietante come nessun altro, e gli abitanti dei Sette Regni non hanno idea di cosa li stia aspettando! L’unico modo per togliere di mezzo l’esercito dei non morti sono le armi forgiate o con l’acciaio di Valyria o con l’ossidiana. Ne servirebbe una montagna, abbiamo sentito dire Jon Snow, e indovinate un po’ dove si trova una montagna di ossidiana? A Roccia del Drago, l’ex residenza di Stannis Baratheon. Sarà una corsa contro il tempo.

 

Il Credo Militante. Dopo i seguaci del Signore della Luce – tra cui una sacerdotessa senza nome di Volantis che sembra credere molto in Daenerys –, ecco quegli invasati del Credo Militante, gli Sparvieri capitanati dall’Alto Passero. Aiuto. Le prime vittime di questi pazzi deliranti sono i fratelli Tyrell, ma poi si unisce al gruppo anche Cersei. Della serie: ride bene chi ride ultimo. E la bionda leonessa ride pochissimo, specialmente durante il Cammino del Supplizio. Cersei è di nuovo al sicuro tra le mura della Fortezza Rossa, ma è ancora in attesa del processo. Però con una guardia del corpo come la Montagna 2.0 in versione “morto che non è così morto” per ora può stare tranquilla.

 

Varie ed eventuali. Sansa “mai una gioia” Stark è riuscita a scappare insieme a Theon, ma siamo sicuri che Ramsay non ci metterà molto a mettersi sulle loro tracce! Daenerys è sopravvissuta all’ennesimo attacco dei Figli dell’Arpia, questa volta volando via insieme a Drogon, ma ora è stata catturata da un’orda di Dothraki. Ser Jorah (che è stato contagiato dal morbo grigio e non ha niente da perdere) e Daario sono sulle sue tracce, intanto Tyrion, Missandei e Varys (con l’aiuto di Verme Grigio) cercheranno di mantenere l’ordine a Meereen. Arya ha ucciso Ser Meryn Trant (e meno male!!) usando un volto della Casa del Bianco e del Nero, ma Jaqen non l’ha presa molto bene, e ha pensato bene di renderla cieca… Bran non pervenuto, ma lo rivedremo sicuramente nella sesta stagione. E anche i Greyjoy.