Quanto costa una comparsata al fianco di Frank e Claire Underwood sul set della quarta stagione di House of Cards? Qualche centinaio di migliaia di bigliettoni. L’azienda cinese produttrice di smartphone OnePlus ha sborsato circa 300 mila dollari per fare comparire i suoi prodotti all’interno della serie.

Claire preferisce OnePlus - Ad annunciare la collaborazione è stata la stessa OnePlus sulla sua pagina su Weibo, sito di microblogging cinese molto simile a Twitter. A mettere in contatto i due colossi sarebbe stato “un amico comune” a detta di Liu Huangfu, capo delle operazioni OnePlus in Cina, che si è detto felice della scelta dato che il pubblico di House of Cards corrisponde al target tipico dei prodotti OnePlus.


Sul piccolo schermo vedremo i top di gamma della casa cinese, come il OnePlus One, One Plus 2 e OnePlus X, in particolare sarà l’ex First Lady a maneggiare i prodotti dell’azienda fondata nel dicembre 2013 da Pete Lau e arrivata presto sulla cresta dell’onda: lo scorso agosto il co-fondatore di OnePlus Carl Pei ha dichiarato alle pagine del Wall Street Journal che la società ha venduto oltre 1,5 milioni di OnePlus One, molto più delle previsioni aziendali. Non è questo il primo brand cinese dell’universo mobile a seguire una strategia di marketing simile. Prima di OnePlus era stata la volta di Oppo che l’anno scorso ha stretto una partnership con il noto programma tv America’s Next Top Model, e di Vivo Electronics con il suo X5 Pro comparso in Sopravvissuto - The Martian, film con Matt Damon diretto da Ridley Scott.




 

Gli altri - Gli smartphone OnePlus, sul set come nella realtà, devono fare i conti con la concorrenza di Apple, Samsung e Blackberry. D’altronde che in fatto di product placement House of Cards sia un leader non è certo una novità: fra computer, tablet, smartphone e altri prodotti che con l’alta tecnologia hanno poco a che fare, nelle prime tre stagioni sono comparsi decine e decine di marchi, dalla birra BUD agli orologi Cartier. Anche la nuova stagione della serie sarà tutto un susseguirsi di brand commerciali: nelle mani di Claire Underwood passeranno i top di gamma targati OnePlus, ma anche un Samsung Galaxy S6 e un iPhone. Se poi ci dovesse essere bisogno di uno schermo più grande per gestire lo scambio di e-mail l’ex First Lady si concederà qualche minuto navigando su un Samsung Galaxy Tab S2, ma il suo alleato per gestire gli ultimi affari prima di andare a dormire resta un Mac (a ben guardare, anche tutti i computer della Casa Bianca sono marchiati con la Mela morsicata), da consultare direttamente dalla camera da letto, esattamente come fa anche l’ex marito Frank Underwood che, però, per telefonare predilige i prodotti Blackberry, da sempre segno distintivo per eccellenza degli uomini d’affari. Intanto anche Celia Jones, figlia della storica deputata Doris Jones che nella quarta stagione si scontrerà con Claire, per scambiare quattro chiacchiere con nemici e alleati usa un OnePlus 2, mentre a dare del filo da torcere a Frank in lizza per il secondo mandato come presidente degli Stati Uniti sarà Heather Dunbar con il suo Samsung Galaxy Tab S2. La sua assistente, invece, affida i segreti della campagna elettorale ad un Lumia.