La colonna sonora di House of Cards, la serie tv giunta alla quarta stagione (in onda in esclusiva su Sky Atlantic ogni mercoledì alle 21.10) è stata affidata al jazzista Jeff Beal che con l’aiuto di pianoforte, basso e una consolidata vena artistica (ha già vinto tre Emmy Awards nella sua carriera) ha dato vita ad un tema capace di disegnare l’atmosfera noir della serie già dalle prime note. Ma se si potesse sbirciare fra le tracce dell’iPod del presidente americano, quali hit si scoverebbero?



La classifica di Mashable - Se l’unica cosa che Frank Underwood ha in mente è il potere, il team della webzine Mashable ha realizzato una playlist tutta incentrata su canzoni che parlano di questo. In vetta alla classifica ci sono alcune hit recenti, come Power di Kanye West, Started From the Bottom di Drake (che parla di “iniziare dal basso”) e 'Till I Collapse di Eminem (come a dire “mi darò da fare fino a star male”). Poi spuntano dei grandi classici come quello intonato da Freddy Mercury e compagni in I Want It All e Don’t Stop Me Now o King of Pain dei Police. E a mettere in chiaro chi comanda ci pensa James Brown con The Boss.

D’altronde a Frank Underwood interessa solo di se stesso, come canta Beyoncé in Me, Myself and I, appunto. Durante la seconda stagione di House of Cards, quando il protagonista diventa presidente degli Stati Uniti, c’è da scommettere che per festeggiare il successo abbia ascoltato a tutto volume gli Imagine Dragons con On Top of The World, mentre Britney Spears - proprio come Frank - non si accontenta mai e vuole di più (Gimme More). Se, poi, qualcuno dovesse rinfacciare a Frank Underwood di avere ottenuto la nomina utilizzando mezzi e sistemi poco leciti lui probabilmente ricorrerebbe al ritornello di Amy Winehouse in You Know I’m No Good (Lo sai che non sono buono) e rincarerebbe la dose con la canzone Bad Blood dei Bastille, per sottolineare che fra lui e i suoi avversari corre da sempre “cattivo sangue”. Ma a riassumere in quattro parole e una manciata di accordi l’intera vita di Frank Underwood spunta il rapper Daddy X con Power, Greed, Lies and Money: potere, avidità, menzogne e denaro, tutto ciò che caratterizza le giornate del protagonista di House of Cards.



Il parere di Reddit – Anche un utente di Reddit, la celebre community online, si è chiesto cosa ascolta Frank Underwood alias Kevin Spacey e ha cercato risposte online: “Quale musica piace ascoltare ad un uomo come Underwood dopo una lunga giornata di politica corrotta?”. Le risposte non si sono fatte attendere: se l’obiettivo di Frank è quello di concentrare tutto il potere nelle sue mani, Everybody Wants To Rule The World (letteralmente “Tutti vogliono governare il mondo”) dei Tears For Fears pare perfetta. Allo stesso modo sembrano adatte The Man Who Sold the World (L’uomo che ha venduto il mondo) di David Bowie e The Seeker (Colui che cerca) degli Who. E sappiamo bene cosa è che desidera Frank Underwood… Infine, per uno per cui onestà e legalità non sono valori fondamentali non sarebbe strano avere fra le canzoni preferite anche Fuck The Police dei N.W.A. Certo è che Frank – sempre vestito di tutto punto – c’entra ben poco con il mondo tutto rime, pantaloni larghi e catene dorate al collo tipico dei rapper.