Una mappa interattiva per andare alla scoperta della New York underground del 1973, l’anno in cui è ambientata la nuova serie-capolavoro di Jagger e Scorsese. In attesa del debutto della serie, HBO ha preparato i tanti fan con lo speciale online VinylCuts, con tante anteprime e contenuti plus. Uno di questi è NYC 1973, mappa interattiva che aiuta a districarsi nel sottobosco musicale e artistico della Manhattan (e non solo) dell’epoca.


Mercer Arts Center
- Il tour comincia dal sempre artistico quartiere di Chelsea. E più precisamente all’indirizzo 512 West 19th St dove nel Dicembre 1971 aprì il Mercer Arts Center come spazio multi-uso. Il palcoscenico veniva offerto anche a band sconosciute: i New York Dolls e i Suicide hanno debuttato proprio qui. Peccato solo che nell’agosto del 1973 l’edificio sia collassato e il MAC non sia mai più stato rilanciato.

 



The Dom e la Factory di Andy Warhol - Spostandosi più a sud, oltre Greenwich Village e Noho, al 19-23 di St. Mark’s Place troviamo (anzi, trovavamo, perché oggi non esiste più) un altro luogo cult: The Dom. Un ex pub polacco, nel 1966 venne trasformato in un nightclub da Andy Warhol e Paul Morrissey. I Velvet Underground erano sempre di casa qui. The Dom non era molto distante dal quartiere generale di Warhol: la celeberrima Factory che, nel corso dei 22 anni di esistenza, ha cambiato 3 sedi. Nel 1973 la trovavamo a 33 Union Square West.

 



Madison Square Garden
- Aperta nel 1968, è la più antica arena di New York. Si trova al 4 di Pennsylvania Plaza. Conosciuta come il “tempio sacro del Rock&Roll”, qui si sono esibiti gli artisti di punta della Grande Mela.

 

 

 

 

Academy of Music - All’incrocio tra East 14th e Irving Place si trovava (anche questa oggi non c’è più) la Academy of Music, altro teatro e sala concerti storica. Qui si sono esibiti i Rolling Stones nel 1965. Mentre nel 1973 andavano in scena i Blue Öyster Cult, Iggy Pop, Kiss e Teenage Lust. Dopo essere stata rinominata Palladium nel 1976, è stata demolita nel 1997. Gli ultimi due concerti li hanno tenuti i Fugazi.

Max’s Kansas City
- Al 213 Park Ave South si trovava questo locale dove erano di casa i Velvet Underground, Alice Cooper. Con il declino del glam rock, nel 1974 il locale fu chiuso, per poi essere riaperto nel 1975 da Tommy Dean Mills.

Electric Lady Studios - Più a sud, al 52 West 8th Street, si trova questo studio fondato da Jimi Hendrix ancora oggi attivo. Di recente Adele vi ha registrato 25, mentre Beck Morning Phase.

The Brill Building
- L’iconico edificio Art Deco fu costruito nel 1931. Ancora oggi si trova a questo indirizzo: 1619 Broadway. Nei suoi anni d’oro molti artisti, scrittori e musicisti ne avevano fatto il proprio quartiere generale. Gli uffici di Paul Simon rimangono ancora qui.

The Coventry
- Lontano dal cuore pulsante di Manhattan, al 47-03 di Queen Boulevard, Sunnyside, c’era The Coventry dove si esibivano i New York Dolls e KISS.

 

L'appuntamento con Vinyl è ogni lunedì alle 3.00 in versione originale sottotitolata (in contemporanea con gli U.S.A., poi in replica in seconda serata) e alle 21.10 in versione doppiata, solo su Sky Atlantic.