Vinyl, la serie televisiva voluta da Mick Jagger e da Martin Scorsese, è ambientata nella New York dei primi anni ’70 del secolo scorso sullo sfondo delle rivoluzionarie etichette musicali di quegli anni. La serie ha riportato doverosamente l’attenzione su un decennio musicale travolgente e importante, che rischia di essere ignorato dalle nuove generazione.

Gli anni ‘70 non hanno visto solo l’esplosione dei tradizionali concerti o vinili. Grazie all’arrivo dei programmi tematici (a cominciare da Top of the Pops nel Regno Unito) e alla nascita delle prime tv musicali, diventano più popolari i video musicali, sia nella variante più tradizionale dei promo ufficiali con le riprese dai concerti, che quelli più innovativi con una sceneggiatura pensata ad hoc. Celebriamo quegli anni con dieci potentissimi video con le canzoni dai ritmi sfrenati, ballate e inni alla ribellione.

Roadhouse Blues, The Doors, 1970
- Il grande rock-blues straniante e allucinato dello stellare Jim Morrison con la sua band. A cominciare dalla vibrante Roadhouse Blues.



Heart of gold, Neil Young, 1971 - Neil Young e le sue melodie californiane in un rock epico e cantabile.

Ziggy Stardust, David Bowie 1972 - Il compianto Duca Bianco rivoluzionava la scena e l’immagine del rock con la sua bellezza eterea e la sua trasgressione. A cominciare dal live di Ziggy Stardust, ancora oggi insuperato in quanto a composizione visiva e montaggio.



"Ziggy Stardust" 1973 from David Bowie on Vimeo.


Angie, Rolling Stones, 1973 - Una band formidabile, ancora adesso sui palchi, all’epoca sulla cresta di un successo mondiale e unico, qui teneri e languidi.



Smoke on the water, Deep Purple, 1973 - Gli albori di un hard-rock dalla potenza ancestrale. Chi non riconosce gli accordi del “fumo sull’acqua” e del “fuoco nel cielo” dei Deep Purple? Ecco la versione live in formato video.

I shot the sheriff, Eric Clapton, 1974 - Clapton è un chitarrista formidabile con una presenza eccezionale sul palco, capace di ipnotizzare con i suoni del suo strumento, come si vede bene in questo video che ci ripropone tutta un’estetica anni ‘70.

Bohemian Rapsody, The Queen, 1976 - Il rock sinfonico e teatrale dei Queen attraverso la voce indimenticabile e immortale di Freddy Mercury.



Holydays in the sun, Sex Pistols, 1977
- Tutta la rabbia di una generazione che esplode con la musica sporca ma eccezionale dei Sex Pistols, la nascita del punk rock. Ecco qui la scatenata Holiday in the Sun.

Stayn’ alive, Bee Gees, 1978
- Il trionfo della disco music cantata dal trio dei Bee Gees, l’inno alla notte infinita del sabato sera.



My Sharona, The Knack, 1979 - Gli anni ’80 sono alle porte ma il rock non muore mai, si trasforma. Una hit da milioni di copie dei The Knack.