Negli ultimi tempi se lo sono chiesto in molti: perché non possiamo fare a meno di avere nostalgia per la New York degli anni '70? A queste domande non è estraneo l'imminente debutto di Vinyl (su Sky Atlantic nella notte tra il 14 e il 15 febbraio) che trasforma la Grande Mela di quel periodo, frequentata da abitanti come Andy Warhol e Lou Reed, in un altro personaggio della storia, e non certo il meno importante. Un luogo vitale, violento ma ribollente di cultura, dove l'alto e il basso, il ricco e il povero ancora si mescolavano creativamente e non senza contraddizioni. La ricostruzione operata da Martin Scorsese (che di quella New York è stato, all'epoca, uno dei principali cantori) e Terence Winter è minuziosa e filologica. Ma in attesa di gustarla perché non dare un'occhiata a come era veramente la città? Per fortuna in Rete le risorse a questo proposito non mancano.

Indietro nel tempo – Un buon punto di partenza da cui cominciare il viaggio indietro nel tempo è il gruppo Facebook “Dirty old 1970's New York City” il cui titolo dice tutto. Si tratta di un'immersione nella cara, vecchia, sudicia New York dei tempi andati. Quella in cui ogni giorno un gruppo di signore anziane passava il pomeriggio a respirare i gas di scarico delle auto sulle panchine di una della arterie della città, Broadway.

 

Broadway at 86th Street, facing North, 1976Photo by Charles Libin

Pubblicato da Dirty Old 1970's New York City su Sabato 5 dicembre 2015


E a giudicare dalle immagini condivise gli amministratori del gruppo Facebook hanno ragione. Era, quella, una metropoli molto meno pulita di adesso, più degradata e, decisamente meno sicura. Scene come questa, con macchine distrutte e incendi, erano infatti piuttosto comuni.

 

170th and Charlotte Street, 1980Photo by Dave Nystrom

Pubblicato da Dirty Old 1970's New York City su Sabato 10 ottobre 2015


Ma, pur con tutte le contraddizioni, quella New York era anche la città nella quale si poteva incontrare Martin Scorsese che andava in cerca di scorci per le riprese di uno dei suoi primi capolavori, Mean Streets.

 

Martin Scorsese scouting locations for Mean Streets. Hester and Baxter, facing North up Baxter, 1973

Pubblicato da Dirty Old 1970's New York City su Domenica 8 giugno 2014


Operazione nostalgia
– Un altro luogo dove, grazie a fotografie d'epoca, si può respirare un po' dell'atmosfera della Grande Mela “seventies” è il Tumblr NYC Nostalgia che ci ricorda, tra le altre cose, come le metropolitane di quel tempo fossero spesso e volentieri coperte di graffiti, dentro e fuori i vagoni.

E se a Times Square proliferavano i locali a luci rosse, nei quartieri meno centrali la vita andava avanti comunque, anche in presenza di situazioni non troppo piacevoli.

Ci sono comunque cose che non cambiano a distanza di oltre 40 anni. Per vedere un film di Star Wars, come oggi, si faceva la coda...
 

Di sicuro, quella degli anni '70 era una New York più ruvida, meno elegante e soprattutto più ricca di contrasti tra un quartiere e un altro e talvolta all'interno dello stesso quartiere. E il modo migliore per apprezzare queste differenze sono le immagini raccolte – e molto ben accostate – in questo video.