di Linda Avolio

 

 

Non sappiamo se qualcuno si è già cimentato in questa impresa, ma siamo sicuri che, volendo, si potrebbero intrattenere intere conversazioni attingendo solamente alle numerosissime citazioni tratte dagli episodi tramessi finora de Il Trono di Spade, una serie che ormai è diventata un vero e proprio fenomeno di costume.

In attesa della sesta, attesissima stagione, non perdete le repliche della prima, in onda ogni venerdì sera dopo Shannara, verso le 21.55. E segnatevi le citazioni che seguono, potrebbero tornarvi utili in determinate occasioni…

 

 

Quando vi scattate un selfie dove siete venuti particolarmente bene:

Dracarys!

Farò ciò che deve fare una regina: regnerò!

 

Quando vi scattate un selfie dove siete venuti così così:

Niente è meglio o peggio di qualcos’altro. Niente è soltanto niente.

Il cuore è bugiardo, e la mente ci inganna, ma gli occhi sanno vedere la verità.

 

Quando vi scattate un selfie dove siete venuti veramente male, ma la foto è comunque simpatica:

Una risata è come veleno per la paura.

Quando avrai accettato i tuoi difetti nessuno potrà usarli contro di te.

 

 

Quando siete con la vostra dolce metà:

SHEKH MA SHIERAKI ANNI (“Sei il mio sole e le mie stelle”, riferito a un uomo)

JALAN ATTHIRARI ANNI (“Sei la luna della mia vita”, riferito a una donna)

Non vorrei mai lasciare questa caverna.

Non si sceglie chi sia ama.

Tu sei mio, e io sono tua.

 

 

Quando dovete rimorchiare:

Sono il Dio delle tette e del vino!

Prenderò ciò che mi spetta, col fuoco e col sangue!

Sarò io il tuo campione.

 

 

Quando volete fare i filosofi della situazione:

Tutti gli uomini devono morire. Ma noi non siamo uomini.

Non dimenticare mai ciò che sei, perché di sicuro il mondo non se ne dimenticherà.

La paura taglia più a fondo di una spada.

Ogni livido è una lezione…e ogni lezione ci rende migliori.

Cosa diciamo al Dio della Morte? Non oggi.

L’estate sta per finire, e così anche l’infanzia.

Non importa cosa desideriamo, una volta che l’abbiamo ottenuto desideriamo già qualcos’altro.

 

 

Quando non avete voglia di pensare a qualcosa di intelligente, brillante, pungente, etc etc etc:

HODOR!

 

 

E’ tutto chiaro?