Dopo il successo della prima stagione, torna la versione italiana dell’omonima serie HBO diretta da Saverio Costanzo prodotta da Sky e realizzata da Wildside. La serie cult che ha rivoluzionato il consueto linguaggio televisivo della fiction portando sul piccolo schermo la psicanalisi e il meglio del cinema italiano riparte con trentacinque appassionanti episodi e un cast stellare: Sergio Castellitto (Giovanni Mari), Barbora Bobulova (Lea), Adriano Giannini (Pietro), Licia Maglietta (Anna), e le grandi new entry Michele Placido (Guido), Maya Sansa (Irene), Greta Scarano (Elisa), Isabella Ferrari (Mara), Alba Rohrwacher (Lavinia) e il giovane talento Francesco De Miranda (Mattia). 

Di In Treatment, ispirato al format israeliano Be Tipul, ideato dal regista e sceneggiatore Hagai Levi, sono stati realizzati adattamenti per tredici paesi, e a giudicare quello italiano il migliore tra tutti quelli sviluppati a livello internazionale, è stato proprio lui, mister Levi in persona. L’entusiasmo per questo nuovo viaggio attraverso i meandri della psiche umana, si sente dalla viva voce dei protagonisti incontrati in occasione della conferenza stampa alla Casa del Cinema di Roma: “Ho finito la seconda stagione e vorrei cominciare già la terza” – dichiara Michele Placido. E se Greta Scarano descrive la sua esperienza come una delle “più indimenticabili della mia vita, su quel divano ci si sente nudi, è stato un lavoro unico, sono perfino andata in analisi, spinta da In Treatment”, Isabella Ferrari, grande fan della serie, alla psicanalisi è abituata e quella sul set “è stata un’emozione fortissima. Quando la seguivo da spettatrice sentivo un senso di pericolo che poi ho sperimentato sulla pelle. Ci si sente nudi davanti alla macchina da presa. Pericoloso e affascinante. E’ stato straordinario.” Come straordinario Castellitto descrive il lavoro del regista Costanzo: “Saverio ha saputo riconsegnare alla parola il suo eccezionale primato.”

 

Attraverso In Treatment, la parola invita al dialogo verso l’altro e all’ascolto di se stessi. Placido non ha dubbi: “Oggi la gente ha voglia di sentire, è stanca degli effetti speciali. C’è un forte bisogno di guardarsi dentro, e il ritorno alla parola è una delle conquiste di questa serie”.

 

L’appuntamento è a partire dal 23 novembre dal lunedì al venerdì in esclusiva su Sky Atlantic alle 12.30, alle 19.40 e alle 23.10, e su Sky Cinema Cult alle 20.30. Nello studio del dottor Mari, insieme agli attori del lunedì, martedì, mercoledì, giovedì  e venerdì siamo pronti a entrarci tutti. Uno per uno, episodio dopo episodio, grazie a quello straordinario meccanismo archetipico che si chiama immedesimazione. Perché come lo stesso Castellitto sottolinea: “In Treatment è una specie di specchio e contemporaneamente una finestra aperta che guarda un mondo che sembra altro da te. E poi improvvisamente quella finestra diventa uno specchio perché quello che guardi e quello che ascolti in qualche misura ti riguarda”.