Dal 2 dicembre, il mercoledì sera di Sky Atlantic è targato 1983, precisamente Deutschland 83, produzione tedesca che ha già fatto il giro del mondo, ambientata nel 1983 tra la Germania Est e la Germania Ovest. In attesa di seguire le prossime vicissitudini di Martin, militare dell'Est che viene mandato in incognito oltre frontiera, ecco alcuni dei migliori film che nei decenni hanno raccontato su grande schermo la divisione creata dal Muro di Berlino.

 

Le vite degli altri - Gerd Wieser, capitano della Stasi nella Germania Est ai tempi della Guerra Fredda, passa la sua esistenza ad ascoltare... beh, come suggerisce il titolo, proprio le vite degli altri. Dove gli altri sono i sospetti simpatizzanti filooccidentali. Gli viene ordinato di spiare ciò che accade nella casa di un celebre scrittore di teatro: l'incarico cambierà per sempre la sua, di vita. Premiato agli Oscar nel 2007 come Miglior film straniero.

 

Good Bye, Lenin! - Christiane è un'abitante della Germania Est fedele agli ideali della Repubblica Democratica Tedesca. Quando però vede il figlio Alex arrestato dalla polizia a una protesta di piazza, sviene e va in coma. Nel mentre, crolla il Muro di Berlino. Al suo risveglio, per evitarle uno shock Alex decide di far sembrare che non sia successo niente e che la Germania Est esista ancora. Il film che ha lanciato la carriera dell'attore tedesco Daniel Bruhl (Bastardi senza gloria, Rush).

 

La spia che venne dal freddo - Richard Burton in un film di spionaggio fatto di intrighi e doppi giochi, ambientato tra Londra, l'Olanda e ovviamente Berlino, epicentro dello scontro sottile tra il blocco sovietico e quello occidentale. Alla base un popolare romanzo di John Le Carré.

 

Il sipario strappato - Alfred Hitchcock usa Berlino come palco per mettere in scena questo thriller brillante, in cui un fisico occidentale molla tutto e va a lavorare con gli scienziati del blocco comunista, con il reale intento di trafugare segreti militari di estrema importanza. Paul Newman e Julie Andrews sono i protagonisti di questo intreccio mozzafiato.

 

Il cielo sopra Berlino - In questo sognante film di Wim Wenders, due angeli (uno dei quali interpretato dal mitico Bruno Ganz) si aggirano per le strade di Berlino negli anni '80, osservando le vite degli abitanti di questa città lacerata dal Muro. Premio per la Miglior regia al Festival di Cannes del 1987.

 

Il silenzio dopo lo sparo - Una banda di criminali parte dalla Germania Ovest per compiere una serie di rapine a sfondo politico nelle banche della stessa Germania e dell'Europa occidentale. Una volta che ci si mette di mezzo la Stasi, la polizia segreta della Germania Est, la situazione si fa ancora più pericolosa. Orso d'argento all'attrice Bibiana Beglau, nei panni della protagonista Rita.

 

Il tunnel - La storia di un campione di nuoto tedesco che, scappato negli anni '60 dalla Germania Est all'Ovest, decide di costruire un tunnel per aiutare anche i suoi famigliari a fuggire dalla segregazione di una Berlino Est chiusa dal Muro.

 

Funerale a Berlino - Pellicola del 1966 in cui Michael Caine è Harry Palmer, agente in missione a Berlino per valutare la buona fede di un funzionario del KGB intenzionato a disertare. Sul campo si presenteranno non poche difficoltà.