Thack is back…finalmente! Su Sky Atlantic debutta ufficialmente la seconda stagione doppiata in italiano del period drama targato Steven Soderbergh, e tra operazioni da voltastomaco, risse clandestine, amori impossibili e/o incompresi e atti di “stupefacente” peculiarità ci attendono dieci episodi che riusciranno a tenerci incollati allo schermo senza ombra di dubbio.

 

Quanto siete contenti da uno a dieci?

 

 

 

Avevamo lasciato il Dr. John Thackery non proprio in ottima forma, e così lo ritroviamo all’inizio della seconda stagione. D’altronde, curare la propria dipendenza dalla cocaina con l’eroina non è proprio la migliore delle strategie, ma dirlo oggi, col senno di poi, è facile!

 

Sono passate alcune settimane dal finale della prima stagione, e, in breve, la situazione è la seguente: Thack è ancora ricoverato con il nome di Mr Crutchfield, ma non sta facendo progressi, anzi... In sua assenza, a capo del reparto di chirurgia del Knickerbocker ora c'è il Dr. Edwards, che vorrebbe rendere permanente la sua posizione e chiede aiuto al fratello di Cornelia, ora nel consiglio di amministrazione dell'ospedale.

 

Peccato che Algernon stia perdendo la vista a causa delle scazzottate notturne con cui tenta di cancellare il dolore per la perdita della sua amata. A proposito di Cornelia: dopo essersi sposata, ha seguito il marito a Los Angeles, ma il ruolo di moglie e basta non può che stare stretto a una abituata a placcare cuoche portatrici sane di febbre tifoide!

 

Non va molto meglio al Dr. Gallinger, che però, pian piano, sta aiutando la moglie a riacquistare l'equilibrio perso durante il "soggiorno" in manicomio, e che è intenzionato a riportare John sulla retta via. Bertie, intanto, è ancora furioso con Lucy, mentre quest'ultima vorrebbe essere perdonata, ma continua a essere innamorata persa di Thack. Il fascino del bad boy.

 

Barrow, invece, gongola: finalmente il Knickerbocker - quasi un personaggio a sé stante, anzi, il grande contenitore dei personaggi - è pronto per trasferirsi in una nuova sede, cioè in una zona della città piena di facoltosi potenziali pazienti. C'è un solo problema: Ping Wu vuole che le sue lavoratrici ricevano un check up medico gratuito regolarmente. Che ne sarà della fama dell'ospedale?

 

Infine, Harriet e Cleary: la prima è finita in prigione, accusata di aver praticato aborti clandestini. Il secondo, che non sarà uno stinco di santo, ma a lei ci tiene, è intenzionato ad aiutarla. Come? Pagandole un buon avvocato. Con quali soldi? Ovvio: con quelli degli incontri clandestini di lotta e pugilato di cui si sta occupando!

 

Insomma, The Knick è ufficialmente tornato, ed è tornato alla grande, ora  potete dormire sonni tranquilli. Più o meno.

 

 

 

Gli episodi in versione originale sottotitolata della seconda stagione di The Knick vi aspettano ogni sabato alle 4.00 (in contemporanea con la messa in onda americana, poi in replica il lunedì successivo alle 22.10), mentre quelli in versione doppiata vi aspettano ogni lunedì alle 21.10 a partire dal 26 ottobre.