1, 2, 3, 5, 6... 1.447. In caso ve lo siate chiesti, questo è il numero di decessi a cui avete assistito nella quinta stagione de Il Trono di Spade. Come ben sanno tutti gli appassionati, la morte, insieme al sesso, è una presenza costante nella serie ispirata ai romanzi della saga di George R. R. Martin. E anche nel quinto capitolo della trasposizione televisiva delle avventure di Daenerys & C. la signora con la falce non si è risparmiata, mietendo vittime a iosa, sconosciute e illustri che siano. Secondo il conteggio realizzato dal comico e videomaker Bryan Menegus per il magazine Digg, quelle che sono state riprese dalle telecamere sono arrivate, appunto, a 1.447, vale a dire 2,5 al minuto. Non certo poche, anche per gli standard, come dire, piuttosto alti a cui ci ha abituato la serie.  

Tutti i morti della quinta stagione



Escalation mortale - Sgozzati, decapitati, trafitti da frecce, spade e lance, arsi vivi da draghi o lapidati, i personaggi de Il Trono di Spade nella quinta stagione hanno detto addio alla vita in svariati modi, tutti documentati da Menegus al ritmo di “It's not unusual” di Tom Jones. Dopo tutto, come detto, la morte è tutt'altro che inusuale nella serie. E lo è stata soprattutto nel quinto capitolo, considerando che lo scorso anno, secondo lo stesso autore, i trapassi si erano fermati a 169. Si tratta di un balzo in avanti di oltre il 2.000 per cento da un anno all'altro. A far schizzare in alto il contatore, come mostra il video, è stata la battaglia di Grande Inverno con la decimazione dell'esercito di Stannis Baratheon. Menegus ha cercato di effettuare una stima delle vittime dell'evento basandosi sulle fonti online disponibili e fissando infine la cifra a 1.300.

Le morti della quarta stagione



Conti divergenti - In realtà non c'è un consenso generale sui decessi nella saga (dopo tutto con questi numeri è facile che i conti divergano...). Secondo un'infografica realizzata dal quotidiano americano Washington Post la cifra totale di personaggi uccisi nelle prime quattro stagioni era molto più contenuta: appena (si fa per dire) 465. Tra i killer più efferati figuravano Bronn con 20 omicidi a curriculum, Sandor Clegane con 18 e Jon Snow con 16. A questo punto non resta che aspettare che anche questo score sia aggiornato dopo la conclusione della quinta stagione. Allora sapremo chi è il vero re degli assassini a Westeros.

Le morti delle prime tre stagioni