Ha da pochissimo compiuto 18 anni (lo scorso 15 aprile), e per l’occasione la rivista Dazed le regalato una bellissima storia di copertina con tanto di servizio fotografico degno di una grande star.


Ma con la maggiore età arrivano anche i primi obblighi. Ecco quindi che Maisie Williams, nota per interpretare Arya Stark ne Il Trono di Spade, sarà chiamata per la prima volta alle urne il prossimo 7 maggio, in occasione delle elezioni generali del suo paese.

Come spiega nel video realizzato per Dazed, Maisie Williams si sente parte di una generazione che viene sempre definita (dai più grandi) narcisistica, ossessionata dai selfie e incapace di un reale impegno civile. Ma non è così per Msiss Williams, che proprio dalle colonne (e dal canale YouTube) di Dazed dimostra di avere già le idee molto chiare sul ruolo che vuole avere nella società: “Non voglio piacere solo perché sono carina”.

Eccola quindi parlare da un ipotetico ufficio del primo ministro e tirare fuori tutta la grinta che appartiene anche al suo personaggio per lanciare un appello ai politici: “Non c’è nessun bisogno di dirvi cosa fare… Ho solo una domanda per voi: chi sarà il prossimo?”, chiede minacciosa, mentre brandisce una spada in mano. Il tutto è intervallato da immagini dei riots del 2011 nelle strade di Londra oltre che da manifestazioni degli Anonymous.



Nel resto dell’intervista a Dazed, l'attrice si lascia andare anche a qualche confessione più personale. Spiega di non avere ancora avuto “un vero ragazzo di cui mi sono innamorata”. E di aver imparato tutto quello che sa sull’amore da pellicole come Blue Valentine (film del 2010 di Derek Cianfrance, con Ryan Gosling e Michelle Williams) e Like Crazy (film di Drake Doremus con Felicity Jones ), che raccontano “vere storie che ti dimostrano che non è tutto una favola magica”.