Il Natale è sempre Natale, ovunque lo si trascorra. Oppure no? Se davvero siete convinti che la location non influenzi l'atmosfera di festa, ecco una serie di posti in grado di mandare il vostro spirito natalizio a farsi benedire. E non stiamo parlando del cassonetto dell'immondizia o del bagagliaio di una macchina, bensì di luoghi presi dalle serie tv di Sky Atlantic, dove però non augureremmo a nessuno di passare la notte della vigilia.

Bemidji e Duluth e Lillehammer - Tre posti al prezzo di uno. Perché non dovremmo passarci il Natale? Perché le cittadine americane dove si svolge Fargo - La serie e quella norvegese dove è ambientata Lilyhammer, le due serie tv in partenza su Sky Atlantic il 16 e il 23 dicembre, sono entrambe davvero... fredde. Ma tanto. Già sono fredde durante l'anno, figurarsi a Natale!

L'ospedale Knickerbocker - Passare il Natale in ospedale non è il massimo in ogni caso. Ma un ospedale di inizi '900 come quello raccontato in The Knick, dove la pratica della medicina e della chirurgia hanno dei risvolti a dir poco truculenti, è veramente quanto di peggio si possa immaginare per festeggiare la notte della vigilia.

Casa Underwood - Se per il cenone siete stati invitati a casa di Frank e Claire Underwood, la diabolica coppia protagonista di House of Cards, c'è poco da gioire: di sicuro hanno in mente qualche piano machiavellico per distruggere la vostra carriera, la vostra esistenza e soprattutto il vostro Natale.

Alta Savoia - Le montagne dell'Alta Savoia sono bellissime. Eppure, ritrovarvi bloccati la notte tra il 24 e il 25 dicembre nel paesino dove si svolge la serie tv di culto Les Revenants, a festeggiare in compagnia di un esercito di non-morti in stato confusionale, potrebbe non rappresentare il vostro ideale di Natale.

Approdo del Re - La capitale di Westeros è un pessimo posto per passare il Natale per svariati motivi: prima di tutto, nessuno ha la più pallida idea di cosa sia il Natale; in secondo luogo, la città pullula di Lannister; per finire, le probabilità che finiate pugnalati, avvelenati, impiccati oppure dilaniati dalla Montagna sono davvero altissime.