di Linda Avolio
 
 
 
Sky Atlantic, il canale interamente dedicato alle serie tv, alle grandi storie che restano con noi, è senza dubbio un luogo televisivo unico nel panorama televisivo italiano: i seriofili della penisola lo attendevano con ansia, e da aprile, mese in cui si è ufficialmente “acceso”, sono stati tanti i prodotti di qualità (in prima tv e in replica) che hanno allietato le giornate e le serate degli abbonati Sky.

La stagione 2014/2015 si preannuncia ricchissima di graditi ritorni e interessanti novità: si parte il 23 settembre con la seconda stagione di House of Cards, mentre il 3 ottobre debutterà l’attesissima True Detective.
Il 15 sarà poi la volta della misteriosa Les Revenants, mentre prossimamente andranno in onda Fargo (in anteprima al Roma Fiction Fest e in esclusiva a dicembre su Sky Atlantic), Lylihammer (con protagonista Steven Van Zandt, in arte Little Steven), The Fall (un intenso thriller psicologico con Gillian Anderson e Jamie Dornan in anteprima al Fiction Fest), The Knick (la nuova produzione HBO diretta da Steven Soderbergh con Clive Owen). Tante poi le serie di casa HBO: la comedy Silicon Valley, l’appassionante Looking, la quinta stagione di Boardwalk Empire, e naturalmente la quinta de Il Trono di Spade, in contemporanea con gli Stati Uniti.

Sky Atlantic è però anche il canale delle innovative serie prodotte da Sky: dopo il successo della prima stagione di Gomorra – La serie (dal 22 settembre nei cinema italiani) sono attese la seconda di In Treatment e la nuovissima 1992, la serie in 10 episodi che racconta da un punto di vista inedito uno dei momenti decisivi della storia del nostro paese, il 1992, l’anno che ha cambiato l’Italia. Infine, due grandi progetti realizzati con due premi Oscar: Diabolik – La serie, con le scenografie di Dante Ferretti, e Il Papa giovane, la prima serie tv firmata da Paolo Sorrentino.

Sky Atlantic presenta in anteprima al Roma Fiction Fest 2014, tra gli altri, i due titoli che hanno suscitato più clamore tra gli amanti della tv di qualità a livello internazionale e che inaugurano la stagione 2014/2015: True Detective, la serie evento di HBO in esclusiva assoluta dal 3 ottobre su Sky Atlantic HD (che sarà presentata mercoledì 17 settembre alle 19.00 in Sala Sinopoli) e l’attesa seconda stagione di House of Cards, il pluripremiato political drama con Kevin Spacey e Robin Wright (i primi due episodi saranno proiettati in anteprima giovedì 18 settembre alle 19.00 in Sala Sinopoli).

Se House of Cards è uno show tutto sommato “già rodato”, e soprattutto molto amato dal pubblico, a riservare le maggiori soprese sarà senza dubbio True Detective. La serie di Nic Pizzolatto, che agli ultimi Emmy Awards si è portata a casa due premi importanti, quelli di Miglior regia e Miglior casting per una serie drama, vanta infatti due protagonisti di tutto rispetto: il Premio Oscar Matthew McConaughey, che interpreta il disilluso detective/filosofo Rustin “Rust” Cohle, e il veterano di Hollywood Woody Harrelson, che interpreta il detective, Martin Hart, semplicemente l’opposto di Cohle, uno che alle parole preferisce i fatti.

A dare voce, letteralmente, a questi due straordinari personaggi nella versione italiana della serie, che debutterà in esclusiva assoluta su Sky Altantic il 3 ottobre, due doppiatori d’eccezione: Adriano Giannini sarà Cohle-McConaughey e Pino Insegno sarà Hart-Harrelson. Interprete di successo per il cinema e la tv, Adriano Giannini ha alle spalle anche un significativo curriculum da doppiatore, al quale ha fortemente voluto aggiungere la sua interpretazione per True Detective, arrivando all’intensità della voce di Cohle attraverso uno studio e un’assimilazione totale del ruolo.
Pino Insegno, una delle voci più celebri e apprezzate del doppiaggio italiano, si è calato nei panni del detective Hart attraverso un’esperienza totalizzante che l’ha portato a ”respirare” letteralmente con il suo personaggio.


Insomma, l’avevamo già detto qui, ma lo ribadiamo: l’autunno di Sky Atlantic sarà davvero ghiotto!