di Linda Avolio
 
 
 
Frank Underwood – il protagonista di House of Cards, che sta per tornare su Sky Atlantic con una seconda, imperdibile stagione, in onda dal 23 settembre – è senza dubbio uno dei personaggi seriali più interessanti degli ultimi anni: non solo non possiamo odiarlo fino in fondo anche se quello che fa ci dà il voltastomaco, non solo non possiamo non trovarlo magneticamente affascinante (specialmente quando ci guarda dritto negli occhi mentre snocciola le sue massime), ma addirittura proviamo un brivido di piacere (e di paura!) quando godiamo insieme a lui per i suoi successi.

Frank, però, ha una degna rivale quando si tratta di catturare l’attenzione e l’ammirazione del pubblico: sua moglie Claire. E’ infatti anche grazie a lei che lui risulta così interessante, e i momenti in cui i personaggi di Kevin Spacey e Robin Wright sono insieme sono davvero memorabili.

Claire, inoltre, insieme a Frank è il personaggio più sviluppato a livello psicologico, e, se possibile, è anche più ambiziosa e spietata del marito, anzi, non si ferma proprio davanti a nulla. Ecco dieci motivi per cui Mrs. Underwood dovrebbe essere presa come esempio da tutte le fan (e non solo!) di House of Cards.

1. Parla solo quando ha qualcosa di veramente importante da dire. Anche perché, parlando poco, non permette gli altri di capire cosa le passa per la testa. Insomma, è una che ha capito che il silenzio è potere.

2. Non ha paura di mentire quando ce n’è bisogno. E, soprattutto, non si fa problemi morali a riguardo. Certo, le menzogne possono essere pericolose perché possono ritorcersi contro chi le dice, ma Claire sa anche che in certi casi vale la pena correre questo rischio.

3. Non rivela mai troppo di sé. Dunque rimane misteriosa agli occhi dei suo interlocutori. Anzi, è un enigma vivente. La vita privata, per lei, è veramente privata, e quest’aura di mistero non fa altro che aumentare il suo fascino.

4. Non si arrabbia, ma pareggia sempre i conti. Perdere tempo ed energie arrabbiandosi non ha senso, così come non ha senso consumarsi odiando qualcuno. Meglio vendicarsi, specialmente con quelli che fanno l’errore di sottovalutarla.

5. Ha contatti praticamente ovunque. Perché non si sa mai quando si può avere bisogno di un favore, quindi è importante creare una rete di persone “utili” a cui rivolgersi casomai dovesse presentarsi l’occasione.

6. Rimane fedele ai suoi principi. Le tentazioni sono tante, ma tradire i propri principi è tradire se stessi, e Claire questo lo sa. Attenzione, però: i principi non necessariamente devono corrispondere a qualche morale!

7. Non si tira indietro. Mai. Nella vita non ci sono scorciatoie, dunque è inutile cercarle. Meglio affrontare tutto e tutti a testa alta, anche perché i colpi che prendiamo oggi ci renderanno più resistenti per quelli che, inevitabilmente, prenderemo in futuro.

8. E’ disposta a fare sacrifici per ciò che vuole veramente. Raramente le cose che desideriamo ci vengono consegnate su un vassoio d’argento. E, soprattutto, non si può avere tutto. E’ necessario fare delle scelte, spesso molto difficili.

9. Indossa vestiti che vanno bene per la sua costituzione fisica e per l’età e il suo status sociale. Certo, direte voi, con un corpo come il suo è facile vestirsi bene! La classe, però, non è acqua. Non dimenticatelo mai.

10. Sa bene che il matrimonio è un’unione non solo di sentimenti, ma anche, e soprattutto, di intenti. Collaborazione è quindi la parola chiave. Tra coniugi, insomma, i piatti della bilancia devono essere ben calibrati, perché nessuno dei due deve avere più potere dell’altro. Equità dev’essere il mantra da non scordare mai. E anche il detto: una mano lava l’altra.


L’appuntamento con la seconda stagione di House of Cards è solo su Sky Atlantic a partire dal 23 settembre.