76 metri di altezza non sono pochi. Se poi aggiungete ali almeno altrettanto ampie e il fuoco che esce dalla bocca il risultato è una creatura decisamente spaventosa, forse la più grande del suo genere. Stiamo parlando di Balerion, il leggendario drago che aiutò i Targaryen guidati da Aegon il Conquistatore a imporre la loro forza su Westeros. Accadde qualche centinaio di anni prima degli eventi narrati nella serie televisiva e questi animali, allora, erano figure più comuni e familiari. Oggi, come sanno gli appassionati del Trono di Spade, la loro presenza è limitata ai “cuccioli” di Daenerys ma se il passato offre qualche indicazioni i draghetti potrebbero crescere fino a diventare dei veri e propri colossi e allora chissà quali imprese potranno compiere insieme alla loro padrona.
A far sorgere la curiosità e a fornire qualche dato per alimentarla è una recente infografica realizzata dal magazine online DailyDot che ha ricostruito le dimensioni del gigante alato del passato e le ha messe a confronto con quelle di altri suoi simili del mondo della fantasia, da Smaug, protagonista de Lo Hobbit, all'Ungaro Spinato affrontato da Harry Potter fino a Dragonite dei Pokemon. Il risultato è che non c'è partita: nessuno può contrastare la possanza di Balerion, cosa che, se i geni non sono un'opinione, depone bene per la crescita di Drogon, Viserion e Rhaegal.

Game of thrones fire dragon attack dracarys gif

Classifiche
- Il verdetto di DailyDot dice infatti che con i suoi 76 metri Balerion è il più spaventoso di tutti i draghi, seguito a debita distanza dai suoi nipotini al servizio della regina bionda (61 metri) e da Smaug, che si ferma a 60. I draghi della saga videoludica di Elder Scrolls non vanno oltre i 45 metri, mentre l'Ungaro Spinato, nemico del maghetto creato dalla fantasia di J. K. Rowling, non supera i 15. Ancora più piccolo, Dragonite dei Pokemon che con i suoi 2 metri e 20 non sfigurerebbe in un campo di pallacanestro ma se viene messo a confronto con altri esponenti della sua specie finisce invece molto indietro.

Ricerche - Ad offrire a DailyDot il destro per la sua certosina ricostruzione è stata la recente anticipazione da parte di George R.R. Martin dell'estratto di un vademecum sulla saga di prossima pubblicazione. In esso si raccontano episodi remoti come la conquista di Westeros da parte dei Targaryen e in cui i draghi hanno una parte importante. In particolare, una foto che mostra Aegon sul dorso di Balerion ha ispirato la ricerca che ha tenuto conto, fra le altre cose, dell'altezza stimata del Conquistatore in relazione allo spessore del corpo del drago come appare dall'immagine. Per arrivare a stimare la lunghezza definitiva i “ricercatori” di DailyDot hanno anche usato le proporzioni di quanto di più simile ad un drago ci sia nella realtà, il Varano di Komodo. I 76 metri a cui sono giunti dicono che Balerion era lungo come un Boeing 747. E con una creatura così al proprio servizio nessuna impresa è impossibile. Daenerys non può che rallegrarsene.