Se mai vi capitasse di incontrare Peter Dinklage, alias Tyrion Lannister, per strada c'è una cosa che non dovete assolutamente fare: mandare vostro figlio a chiedergli indicazioni stradali come scusa per cominciare una conversazione. E' molto meglio fermarlo e, semplicemente, chiedergli di poter scattare una foto insieme a lui. Il consiglio per il giusto approccio alla star del Trono di Spade arriva dallo stesso attore ed è una delle tante curiosità che l'interprete del più piccolo (di statura) di casa Lannister ha offerto agli utenti del sito Reddit durante un'intervista collettiva realizzata pochi giorni fa nella quale ha svelato retroscena sulla serie, particolari sulla sua vita e pure sogni che probabilmente non si realizzeranno mai.

Il video di prova prima dell'AMA




Pettini e bagni – Dinklage si è infatti sottoposto a un cosiddetto AMA (Ask me Anything, in italiano: chiedetemi qualsiasi cosa) nel quale gli utenti della Rete sono autorizzati a porre le domande più svariate. Prima di lui era toccato a personaggi celebri come Barack Obama, Madonna, Roger Federer o Arnold Schwartzenegger. E come in ogni AMA che si rispetti, gli utenti non si sono fatti pregare con domande a tutto campo che hanno svariato dalle preferenze alimentari (Dinklage, per la cronaca, è vegetariano) alla capigliatura (non possiede un pettine) fino al souvenir che vorrebbe portarsi a casa alla fine della serie (la sua cicatrice). Molti ovviamente i quesiti sulla vita del set ai quali l'artista non si è sottratto rivelando, per esempio, come si rilassa la troupe dopo le riprese qunado è in Croazia, una delle location della serie. “Il momento più bello è a fine giornata e siccome fa caldo e abbiamo costumi pesanti alcuni si tolgono gli indumenti e si buttano direttamente in mare. E' ritemprante ed è sempre una gioia”. Nei giorni liberi poi, gli attori affittano una barca e visitano le isole croate. “Nuotiamo, facciamo snorkeling. É il posto più rilassante del mondo mi piacerebbe andarci in vacanza”, ha aggiunto “Tyrion”. Il quale confessa anche di essere, nella vita reale, una persona riservata e di avere avuto qualche incertezza quando gli è stato proposto di prendere parte alla serie. Temeva infatti che l'ambientazione fantasy non facesse per lui. Meno male che è stato prontamente convinto: “Ho detto al produttore che non volevo barbe lunghe e scarpe a punta e loro mi hanno assicurato che questo personaggio e questo mondo non erano così. Mi hanno descritto la complessità della storia e spiegato il fatto che io non ero né un eroe né un cattivo, ma uno sciupafemmine e un ubriacone. Hanno fatto un ritratto di una persona bella e con difetti e io ho firmato”.

Che trio – Ma sul set del Trono di Spade non si fanno solo bagni, a quanto pare si ride anche. Soprattutto quando si trovano nella stessa stanza Tyrion, Cersei e Lord Varys. Sì perché anche se lo spettatore non lo direbbe, quando i tre sono assieme il divertimento è assicurato, almeno quando la macchina da presa è spenta. Richiesto di quali sono i compagni avventura con cui si trova meglio, Peter non ha infatti dubbi: “Conleth Hill (l'interprete di Lord Varys, ndr). E' un caro amico e fortunatamente abbiamo molte scene in comune. E poi Lena (Headey, interprete di Cersei, ndr), anche lei è una cara amica e ridiamo un sacco. Quando siamo tutti e tre insieme è uno spasso”. Addirittura, Cersei e Tyrion sono costretti a non guardarsi negli occhi per non rovinare il ciak. “A volte dobbiamo evitare lo sguardo per non scoppiare a ridere. E' strano che la gente pensi che, visto che ci sono tutte queste scene serie, anche l'umore sul set sia serioso. A volte invece le sequenze più serie producono la maggior quantità di risate!”.

Sogni nel cassetto - Rispondendo alle domande degli utenti di Reddit Dinklage confessa anche di essere un amante degli  animali e di essere vegetariano anche per questo. Afferma di avere conosciuto un fan che aveva chiamato il cane Tyrion e pure una persona che per i nomi delle figlie ha scelto Arya e Sansa. In generale, ha aggiunto, con i fan ha un buon rapporto, soprattutto perché conoscono la storia molto meglio di lui: “Hanno letto i libri, hanno fatto ricerche su ogni cosa, conoscono l'albero genealogico dei personaggi e ogni volta che parlo con loro lo trovo molto utile”. Quanto ai sogni, anche Tyrion ne ha e uno concerne la parte che vorrebbe interpretare che forse non è quella che ti aspetteresti. “Ho un debole per Atticus Finch (personaggio principale de Il buio oltre la siepe, ndr) anche se non mi vedo in quel ruolo visto che Gregory Peck ha fatto un così buon lavoro”. Quanto alla sua carriera di attore, Dinklage afferma di seguire la massima di Steven Sodebergh per il quale sono la perseveranza e il talento a chiamare la buona sorte. “Non esiste la fortuna e basta, devi solo perseverare e avere un po' di talento. Mi piace questa visione, dice tutto”.