di Linda Avolio
 
 
 
 
Proibizionismo mon amour? Per la criminalità organizzata statunitense sicuramente sarà stato così, ma anche gli amanti delle serie in costume hanno di che ringraziare un'epoca tanto assurda quanto caratteristica della storia americana, perché se non ci fosse stato il proibizionismo di rimando non ci sarebbero stati neanche Nucky Thompson e tutti i personaggi che popolano Boardwalk Empire – L’impero del crimine, che si prepara a debuttare con la quarta stagione anche in Italia.
Il doppio appuntamento (andranno infatti in onda due episodi) è per giovedì 10 aprile alle 21:10, solo su Sky Atlantic.

L’anno è il 1924, siamo in piena età del jazz, e dalla fine dello scorso capitolo sono cambiate diverse cose. Anzitutto, Nucky è sopravvissuto alla furia di Gyp Rosetti (R.I.P.) e degli uomini di Joe Masseria grazie all’aiuto di Chalky White e di Al Capone. Tutto bene dunque? Non proprio.

Mr Thompson, infatti, è rimasto praticamente solo: dopo l’assassinio di Owen, Margaret è scappata insieme ai figli, e Billie Kent è morta quando il Babette’s è saltato per aria per mano di Rosetti. Nucky è vivo ed è in qualche modo riuscito a sistemare le cose, ma dopo gli eventi del finale della terza stagione ha deciso di vivere in un volontario esilio in un hotel sulla spiaggia, appena fuori dalla città. L’unico affetto che ha portato con sé è il fedele Eddie.

Al fianco del re di Atlantic City c’è poi anche il fratello, che lavora per lui insieme all'insopportabile Mickey Doyle, ma tra i due c’è ancora tensione per il tradimento di Eli in passato. Le cose, inoltre, peggioreranno quando Willie, il primogenito del più giovane dei fratelli Thompson, andrà contro la volontà del padre facendo intendere allo zio di volersi occupare degli "affari di famiglia".

E Rothstein? Dopo essersi rifiutato di aiutare Mr Thompson per non avere problemi con Masseria, il buon (?) Arnold non è ai ferri corti con Nucky, ma quasi. Non c’è stata una dichiarazione di guerra, ma non c’è neanche quello che c’era prima. Riusciranno i due boss a ricucire la loro relazione?

Anche per Nelson Van Alden (A.K.A. George Mueller), le cose non vanno troppo bene: non solo ha una vita familiare leggermente frustrante, non solo ha costantemente problemi di soldi, ma nella quarta stagione rimarrà anche invischiato con i fratelli Capone, in missione a Cicero (Chicago, Illinois).

Manca ancora qualcuno all’appello, Gillian e Richard Arrow. La prima è sopravvissuta all’attacco di Rosetti, ma all’inizio della quarta stagione è un’eroinomane, mentre il secondo, dopo aver salvato il piccolo Tommy Darmody, continua a vivere alla giornata lavorando come sicario e facendo quello che gli riesce meglio: uccidere.

Il nuovo capitolo della serie vede poi alcune new entry piuttosto interessanti: il Dottor Valentin Narcisse, il criminale più potente di Harlem, che darà del filo da torcere a un Chalky White ora gestore del nuovo locale di punta di Atlantic City, l’Onyx Club; Sally Wheet, una donna d’affari che Nucky conoscerà durante una trasferta in Florida; Roy Phillips, un potenziale acquirente dell’ex Circolo di Artemide di Gillian.


L’appuntamento con i primi due episodi della quarta stagione di Boardwalk Empire – L’impero del crimine è per giovedì 10 aprile alle 21:10 su Sky Atlantic.