LEGGI I PRIMI 2 CAPITOLI DI HOUSE OF CARDS



di Fabrizio Basso

Era il 1989, cadeva il muro di Berlino e veniva dato alle stampe House of Cards: e dunque non potevamo che essere di fronte a pagine epocali. Una cicatrice indelebile e preziosa nel mondo dell'editoria. E, come destino stabilì, House of Cards non solo resta il romanzo più famoso di Michael Dobbs, ma un quarto di secolo dopo è ancora considerato il thriller politico per antonomasia.

Dobbs ha fatto centro con la storia sulla vita di Francis Urquhart, un politico roso dall'ambizione. E che il passo dalla carta alla pellicola fosse breve lo si è capito subito, amore a prima vista fra le due arti. Il romanzo fu già adattato negli anni Novanta dalla BBC. Nella più recente versione a stelle e strisce il Parlamento inglese viene sostituito dal Campidoglio americano perché per quanto la corruzione sia una malapianta mondiale, ogni stato la coltiva, e cerca di estirparla, a suo modo.

Il romanzo è made in England e made in periodo post elettorale. Ennesimo reincarico al solito premier. Francis Urquhart è il capo di Gabinetto del governo in carica ma la sua posizione privilegiata è linfa per una sete di potere e gloria senza limiti. Vuole, come in una sfida di lotta greco-romana, ribaltare il governo in carica e assurgere allo scranno di primo ministro. Lavorare dietro le quinte gli ha permesso di creare un archivio di materiale compromettente su molti suoi colleghi. Ricatti e intimidazioni sono il suo nutrimento. A spalleggiarlo, una rete di collaboratori che, inconsapevolmente, lo coadiuverà nel raggiungimento dell'obiettivo. Ma non sarà facile. Non sarà trasparente. Non si sa se sarà.

Michael Dobbs, autore di House of Cards, che è anche il suo libro di debutto, è nato nel 1948 ed è stato un esponente del partito conservatore inglese. A capo dello staff di Margaret Thatcher fino al 1987, anno dell'ultima vittoria politica della Iron lady, poi è uscito dalla politica per dedicarsi in toto alla scrittura. In totale ha pubblicato venti romanzi. Dal 2010 è membro della Camera dei Lord.
In Italia, il libro è pubblicato da Fazi è sarà disponile dal 27 marzo.