Lord Mormont, Khal Drogo, Ned Stark, Robert Baratheon e tutti gli altri personaggi che hanno perso la vita nelle prime tre stagioni della serie. Il Nord non li dimentica. E neanche gli appassionati della saga. Soprattutto dopo avere dato un'occhiata al video ufficiale presentato durante il Comic-Con di San Diego intitolato, in modo assai appropriato, In memoriam. Ovvero un tributo a buona parte di coloro che, episodio dopo episodio, sono passati a miglior vita. Dagli anonimi soldati della casata Baratheon (tanti per la verità, come mostra un ironico contatore) a trapassati celebri come Vierys Targaryen o Robb Stark. Comparse, protagonisti, passanti, eroi e pure animali come il cavallo Chteaubriand e i meta-lupi Lady o Grey Wind (come è noto, i non umani hanno un ruolo importante nella serie).

Il video



Emozioni – Un festival di morti più o meno celebri e in varie modalità. Decapitati come Will o Rodrick Cassel, trafitti come Jory Cassel, uccisi in un tranello come “i tredici”, bruciati come Pryatt Pree o Kraznys. Persino assassinati più volte come Beric Dondarrion (nel video assistiamo al sesto tentativo). Personaggi di un episodio accanto figure di primo piano, il video non fa distinzioni e in questa carrellata rievoca piccole e grandi emozioni della saga più popolare della televisione contemporanea. A giudicare, dai numeri i fan sembrano gradire la sorpresa. In pochi giorni la clip ha superato le 2 milioni di visualizzazioni, mentre i commenti sfiorano i 4 mila. “Rido e piango. Trono di Spade, mi uccidi ma ti adoro”, dice un utente. “Chi ha pianto quando è morto Rob Stark?”, aggiunge un altro. “Ho visto questo video troppe volte, sto diventando ossessionato”, afferma un terzo. Lacrime e risate, dunque. L'inverno sta arrivando. E poi la primavera. E con essa la quarta stagione del Trono di Spade. Il Nord non dimentica. I fan neanche.