Sky Cine News vola Cinecittà per raccontare, in anteprima, cosa sta succedendo sul set della seconda serie de I Borgia, una delle famiglie più temute, ambigue, odiate ma anche ammirate per la sua imperscrutabilità. Si riparte con Papa Alessandro ancora affranto per la morte del prediletto Juan e una croce che cade da una chiesa in una notte di pioggia, pessimo presagio per la famiglia Borgia.

La morte del figlio porta il Papa verso una strana forma di follia e intanto tutto intorno continuano i confronti con le regole della guerra e dell'amore, regole fatte per essere tradite. A partire da Lucrezia che è cresciuta e "ora sa come va la vita e non crede alle storielle che le raccontano. E' convinta che la vita sia stata dura con lei ed è certa che Dio voglia punirla per i peccati commessi. Vive alla giornata".

La seconda stagione ha anche una valenza che va oltre le vicende famigliari: gradualmente si esce dal Medio Evo e ci si addentra nel Rinascimento. Contestualmente si assiste all'ascesa di Cesare Borgia mentre Lucrezia dà vita a un figlio illegittimo che viene nascosto al mondo. Marta Gastini alias Giulia Borghese resta un perno della storia: "Voglio riconquistare il potere che avevo e mi è stato tolto. E poi sono contenta che si gira a Roma. La prima serie è stata girata tutta a Praga ora tra un ciak e l'altro respiro aria di casa".