E’ un Giovanni diverso dal solito quello che si presenta accompagnato da sua moglie Eleonora nello studio della sua amica Anna. Nel suo modo di porsi c’è qualcosa che non torna. Di fronte all’amica e analista che conosce bene entrambi da tanto tempo, i due si sentono fuori posto, quasi spaesati. Giovanni comincia ad accusare Eleonora per averlo tradito e ferito nel suo più profondo. Dovrebbe provare la rabbia che dice di sentire, ma il suo atteggiamento è distaccato, freddo, quasi come se stesse parlando di un altro.

E a cogliere questa discordanza tra ciò che dice sentire e quello che emotivamente esprime ci pensa Anna, e successivamente anche sua moglie. Giovanni fa finta di niente, anche quando sua moglie confessa che per lei la storia con Leonardo non significa niente. Del resto lui non può dire altrettanto di Sara: la verità viene a galla. Giovanni inizia a spiegarle le cose partendo dal transfert, ma poi semplicemente esce allo scoperto. Ora anche Eleonora è al corrente, suo malgrado. E’ spaventata e piange.

L'atmosfera è tesa, a questo punto Anna conclude la seduta dicendo a entrambi che dovrebbero rivedersi ancora, per tentare di salvare il matrimonio. Giovanni è d’accordo ma sua moglie sembra distante e lascia lo studio. Cosa accadrà strada facendo?