di Linda Avolio

State facendo il conto alla rovescia? Se non avete ancora iniziato dovreste proprio farlo, perché la terza stagione de Il Trono di Spade, l’epica serie di casa HBO che ha rivoluzionato il genere fantasy, è pronta a debuttare su Sky Cinema 1 venerdì 10 maggio alle 21:10.

L’attesa è dunque (quasi) giunta al termine, ma nonostante ciò sembra ugualmente infinita. C’è un motivo: Il Trono di Spade sa essere così avvincente che rimanere lontani da Westeros per quasi un anno è a dir poco un’impresa!
Per sopportare le ultime ore che ci separano da Valar Dohaeris, il primo episodio di questo nuovo capitolo televisivo della saga creata da George R.R. Martin, ecco che, dopo gli endorsement, in soccorso dei fan italiani arrivano i primi video con gli extra della terza stagione.

Il primo, che trovate in testa al pezzo, fa un po’ il punto della situazione. Il “gioco del trono”, infatti, è molto complesso, e ogni tanto è bene fermarsi un attimo e guardarsi indietro. Per esempio, la tag line dell’anno scorso era War is Coming, la guerra sta arrivando, e in effetti la guerra è arrivata. Ma chi sono i cinque pretendenti al trono?
C’è ovviamente l’odioso e sadico Joffrey Baratheon, il re in carica, ora fidanzato con la bella Margaery Tyrell. C’è Robb Stark, autoproclamatosi “Re del Nord” e desideroso di vendicare il padre Ned e di rendere indipendente dalla corona i suoi territori. C’è Stannis Baratheon, fratello del defunto Re Robert e, teoricamente, il discendente diretto, dal momento che Joffrey è in realtà figlio dell’amore incestuoso tra Cersei e Jaime Lannister. Poi c’è Balon Greyjoy, delle Isole di Ferro, improvvisamente colto da manie di grandezza.
E infine c’è la “Madre dei Draghi”, lei, l’unica e inimitabile Daenerys Targaryen, che, proprio come una fenice, ogni stagione risorge dalle sue ceneri più forte che mai. Chi conquisterà la corona?


Il secondo video ci porta invece direttamente in Islanda, dove sono ambientate le scene che si svolgono al di là della barriera. Andiamo a conoscere un po’ più da vicino i bruti, gli uomini che vivono nell’inverno perenne. Più primitivi degli abitanti dei sette regni, i bruti in realtà si definiscono “uomini liberi”, e chiamano i popoli di Westeros “gli inginocchiati”. Non ci sono invece nobili oltre la barriera, e i leader sono scelti per i loro meriti, cosa piuttosto allettante per chi, come Jon Snow, si trova tagliato dalla linea di successione.
I bruti, però, sono in serio pericolo. A minacciare la loro sopravvivenza ci sono infatti i wildlings, gli “estranei”, e l’unica soluzione è attraversare l’immenso muro di ghiaccio. Ma siamo sicuri che ci sarà posto anche per loro a Westeros?

Il terzo video, infine, ci porta a scoprire alcune fasi del processo creativo: lo sceneggiatore Ben Cogman spiega infatti in cosa consistono i vari step che partono dalla discussione di un episodio fino alla scrittura e alla fase delle riprese. L’art director Heather Greenless, invece, si dice molto soddisfatta, e ci tiene a precisare che ogni stagione è una nuova sfida, perché l’universo della serie si allarga in continuazione, i personaggi aumentano, e tutto è sempre in costante mutamento.
Infine ci sono le considerazioni di George R.R. Martin, che non riesce a credere a quanto successo finora, specialmente se ripensa a quando Hollywood rifiutava le sue sceneggiature perché troppo costose…grazie HBO!



Non perdete l’appuntamento con la terza stagione de Il Trono di Spade, in onda su Sky Cinema 1 dal 10 maggio.