Da quasi un mese, ogni sera ci siamo affezionati all’analista Giovanni Mari e ai suoi pazienti. Le loro storie, i loro racconti si sono dimostrati così appassionanti che viene quasi voglia di andare da un vero psicanalista. Un entusiasmo che ha contagiato molti attori: da Giancarlo Giannini a Corrado Guzzanti a Michele Placido, i quali, interpellati direttamente, si sono detti molto colpiti e incuriositi da “In Treatment”.

Come oramai in molti sanno, la trasposizione italiana di "In Treatment" è stata affidata alla sapiente regia di Saverio Costanzo e a una squadra di attori davvero eccezionali. Da Sergio Castellitto a Kasia Smutniak , passando per Adriano Giannini e Barbora Bobulova, Guido Caprino, Licia Maglietta, Valeria Golino e alla giovane Irene Casagrande, tutti quanti hanno sottolineato come la difficoltà maggiore nel recitare nella serie "In Treatment" è stata la mancanza di tempo legata alla mole di parole da mandare giù a memoria. Un elemento che, come ha sottolineato lo stesso Castellitto, rimane da sempre la grande paura di ogni bravo attore.

Al di là di questo, tutti gli interpreti della serie in onda su Sky Cinema 1 si dicono entusiasti di questo prodotto e ci suggeriscono anche perché andrebbe visto. Il motivo è da ricercarsi sia nell'indubbio valore delle storie raccontate, sia perché diventa, se presa con la giusta misura, una bella lente d’ingrandimento con cui osservare meglio noi stessi e la nostra vita.