Ognuno di noi ha un lato nascosto e io sono qui per scoprirlo”: è con queste parole che si apre il sipario sulla parodia di In Treatment firmata da Crozza. Dopo aver fatto ridere tutta l’Italia con la performance su Joe Bastianich, il cattivissimo giudice di MasterChef Italia, il comico prende di mira un altro prodotto targato Sky: a finire sotto torchio è il protagonista principale della serie tv diretta da Saverio Costanzo in onda su Sky Cinema 1 dal lunedì al venerdì alle 20.30.

A vestire i panni scomodi dell’analista Giovanni Mari alias Sergio Castellitto è Maurizio Crozza e la sua serie tv che fa il verso a quella vera, prende il nome “InTroiatoment”. La gag comincia con Pierluigi, è venerdì, sono le ore 21:00 e a interpretare il politico è ovviamente sempre lui. In abito scuro, camicia bianca, cravatta rossa e sigaro alla bocca, il malcapitato Pierluigi Bersani si accomoda sul divano davanti al comico e comincia a sfogarsi così: “Era la prima volta che incontravo Silvio da solo, c’avevo il cuore bum-bum-bum”, e a fare eco a queste parole “Rodotà- Rodotà- Rodotà” in un crescendo di battute esilaranti che da “Marini- Marini- Marini” passano per Matteo Renzi e arrivano a Beppe Grillo.

Dopo interminabili giri di parole e le immancabili metafore di Bersani, una per tutte “Il sanguinaccio anemico non esiste mica”, sembra proprio che il conflitto di rivalità con Berlusconi non si risolva nell’arco della seduta, casomai si complica chiamando in causa il leader del Movimento 5 Stelle. Un bel casino, porco boia.