di Marco Agustoni

La terza stagione di Boardwalk Empire è finalmente ricominciata su Sky Cinema 1 (canale 301), dove andrà in onda tutti i venerdì alle 21.10. E ancora una volta, Nucky Thompson avrà a che fare con una folta schiera di gangster e criminali, molti dei quali realmente esistiti. Tra questi, il più amato dal cinema e dalla televisione è senza dubbio il leggendario Al Capone, che in quanto ad adattamenti su grande e piccolo schermo batte anche il suo rivale Lucky Luciano, anch'esso presente in Boardwalk Empire. Ecco alcune delle più celebre interpretazioni del nemico pubblico numero uno.

Cominciamo proprio da Boardwalk Empire: a prestare il volto al giovane Al Capone nella serie targata HBO è l'inglese Stephen Graham, già noto per il ruolo di Tommy in Snatch e del naziskin Combo nel film This Is England e nelle seguenti serie televisive This Is England '86 e '88. Tra l'altro, l'attore ha interpretato anche il rapinatore di banche "Baby Face" Nelson in Nemico Pubblico, al fianco di Johnny Depp, per cui evidentemente nei panni del gangster ci si deve sentire a suo agio.

Prima di lui, lo spietato Al è stato incarnato tra gli altri da Rod Steiger in Al Capone, del 1959, film che indaga sulle motivazioni e le contingenze che hanno spinto il nostro uomo a diventare il gangster più temuto degli Stati Uniti, e da Ben Gazzarra nello spettacolare Quella sporca ultima notte (1975), dove il ruolo della sua bodyguard Frank Nitti è rivestito da un giovane Sylvester Stallone.

Ma la storia di Capone è stata di dichiarata ispirazione anche per il film del 1932 Scarface - Lo sfregiato, in cui Paul Nitti interpreta il gangster Tony Camonte, le cui vicissitudini rimandano direttamente a quelle del suo collega in carne e ossa. Il film fu considerato così violento, per l'epoca, da incappare in seri guai con la censura. Ne è un remake la pellicola del 1983 di Brian De Palma, intitolata semplicemente Scarface, in cui Tony (questa volta il cognome è Montana) viene riportato sullo schermo da Al Pacino in una delle sue migliori interpretazioni. Certo, la vicenda viene attualizzata, ma Tony Montana può comunque essere considerato un diretto discendente del buon vecchio Al.

Uno dei Capone più riusciti è senza dubbio quello portato su grande schermo da Robert De Niro ne Gli intoccabili, film del 1987 diretto ancora una volta da Brian De Palma che racconta lo sforzo dell'agente Eliott Ness (Kevin Costner) e del suo team (che comprende uno Sean Connery premio Oscar come Miglior attore non protagonista) per incastrare il malavitoso italoamericano. 

La lista non finisce certo qui. Ma invece di andare avanti a ripescare gli Al più improbabili, come quello impersonato da José Calvo in Due mafiosi contro Al Capone, con Ciccio e Franco, è meglio guardare al futuro. Ovvero a Cicero, film nelle primissime fasi di sviluppo con Tom Hardy (Bane de Il cavaliere Oscuro - Il ritorno), che seguirà le avventure del giovane delinquente. E che, tra l'altro, dovrebbe essere solo il primo capitolo di una trilogia sul pericoloso gangster. Nel frattempo, è possibile seguire le sue gesta in questa nuova stagione di Boardwalk Empire...