VAI ALLO SPECIALE IL TRONO DI SPADE
Guida tv - Scopri quando va in onda il Trono di Spade

L'attesa è quasi finita. L'11 novembre parte finalmente su Sky Cinema Il Trono di Spade, la spettacolare serie tv che ha entusiasmato l'America e che ha riscritto le regole del genere Fantasy.
Grazie al successo mondiale dei primi 10 episodi In Irlanda si sta già girando la seconda stagione di Game Of Thrones.
Ma anche se non avete mai letto Le Cronache del ghiaccio e del fuoco, la saga letteraria di George Martin che ha ispirato la fiction, gli sceneggiatori David Benioff e D.B. Weiss hanno rivelato a TVguide cinque valide ragioni per seguire Il trono di Spade.

1

La sigla. Per i telespettatori non familiari con i luoghi della serie, la sigla rappresenterà un aiuto consistente: si tratta di una mappa in cui prendono vita i numerosi castelli, elementi topografici e alberi e che cambia di episodio in episodio per riflettere gli eventi della puntata.

2
La cattiveria di George Martin nei confronti dei personaggi.  Vedere su schermo i terribili avvenimenti di cui sono protagonisti alcuni personaggi renderà il tutto più reale e appassionante.

3
L’età dei ragazzi. Rispetto ai libri l’età dei protagonisti è stata alzata e, proprio per questo, le atrocità che dovranno soffrire nel corso della serie saranno più sopportabili.

4
Scene extra senza aspettare i DVD. Una volta resosi conto che gli episodi non erano abbastanza lunghi, Benioff e Weiss hanno dovuto inserire delle nuove scene all’interno della sceneggiatura, per riempire circa 10 minuti a episodio. Si tratta di scene extra inventate e scritte appositamente per la serie.

5
Una possibile comparsa di George Martin. Nonostante Martin avesse già girato un cameo per la prima stagione (che, tuttavia, è stato poi tagliato insieme ad altre riprese) è molto probabile che possa decidere di girarne un altro: vedere l’autore della saga protagonista di una scena sarebbe decisamente difficile su carta.