Boardwalk Empire è la nuova appassionante serie tv Usa targata HBO, ideata da Terence Winter (vincitore di 4 Emmy per I Sopranos) e prodotta da Martin Scorsese e Mark Wahlberg (Entourage, In Treatment).
Martin Scorsese ha inoltre diretto l'episodio pilota, che viene proiettato in anteprima al Festival Internazionale del Film di Roma il 3 novembre alle 19.30 in Sala Santa Cecilia.

I 12 episodi saranno in onda da Gennaio 2011 in prima visione assoluta in Italia su Sky Cinema 1 HD.

Ambientata ad Atlantic City negli anni ’20, in pieno Proibizionismo, Boardwalk Empire trae ispirazione dal romanzo Boardwalk Empire: The Birth, High Times, and Corruption of Atlantic City di Nelson Johnson (di prossima pubblicazione in Italia da Newton Compton). 
Sono gli anni dei gangster, dell’illegalità, dei grandi cambiamenti sociali ed economici e di chi persegue ‘il sogno americano’ con ogni mezzo: sta per nascere Wall Street, tutto è “in vendita”, le donne avranno di lì a poco il diritto di voto; nascono le prime radio e il paese offre grandi opportunità. 
Ma sono soprattutto gli anni in cui la collusione tra mafia e politica raggiunge l’apice. La mafia conquista il mondo del crimine, partendo da una città emblematica come Atlantic City, che si trasforma via via in una sorta di parco divertimenti: sulla spettacolare promenade sorgono le grandi catene di hotel, i nightclub e stravaganze di ogni genere e forma.

Oltre ad un team di produttori da Oscar, la serie vanta un cast stellare. Protagonista della storia è Enoch "Nucky" Thompson, interpretato da Steve Buscemi, politico corrotto e ipocrita con trascorsi tragici e un animo malinconico. Il coprotagonista Michael Pitt è Jimmy Darmody, un giovane intelligente e spietato, veterano della prima guerra mondiale, che per trovare un modo veloce per arricchirsi da fidato autista di “Nucky” entrerà a far parte dell'organizzazione malavitosa. Nemico giurato di 'Nucky' diventa Nelson Van Alden (Micheal Shannon), agente speciale dell'Fbi a caccia dei trafficanti di alcolici proibiti dalla legge.
Nucky, sfruttando il proprio potere, insieme a suo fratello Elias (Shea Whigham), sceriffo della città, diventa ben presto il punto di riferimento per i traffici illegali di alcolici. Con loro si unisce un gruppo di boss locali: Arnold Rothstein (Micahel Stuhlbarg), “Big Jim” Colosimo (Frank Crudele), Lucky Luciano (Vincent Piazza) e Al Capone (Stephen Graham) e insieme contrastano tutti coloro che vorranno avviare la stessa “attività” in proprio.

Costato più di 60 millioni di dollari (il solo episodio pilota è costato 18 milioni), Boardwalk Empire si è imposto subito nel panorama televisivo USA come il fenomeno della stagione.
Ricostruzioni, scenografie, costumi impeccabili, come per ogni produzione firmata da Scorsese, hanno contribuito alle eccellenti critiche. “Le aspettative erano altissime, ma i produttori sono riusciti a superare ogni  previsione, con una serie che migliora episodio dopo episodio”, ha scritto Variety;  per People è “uno show da non perdere”, USA Today lo ha osannato come “la miglior serie tv della stagione” -
Ottimi anche gli ascolti ottenuti al debutto (oltre 7 milioni di telespettatori), un risultato che ha spinto HBO a decidere di commissionare la produzione della seconda stagione.