Tutte le immagini della seconda stagione
Vai allo speciale Romanzo Criminale 2

Quanto è difficile ricreare l'atmosfera in cui si muoveva una banda criminale che ha terrorizzato Roma per tutti gli anni '70 e '80? Molto complesso, a sentir parlare Stefano Sollima, già regista della prima serie di Romanzo Criminale e ora alle prese con il sequel di questa attesissima serie tv (in onda su Sky Cinema 1 e HD a partire da giovedì 18 novembre)

Sì, perché Roma in questi ultimi anni è molto cambiata, modificata nel profondo del suo tessuto connettivo, nelle location difficili da cercare e ricreare. Per questo motivo, il regista ci spiega che molte delle scene sono state girate o in periferia o al centro della città, dove i cambiamenti sono meno evidenti o comunque più facili da mascherare.

Difficoltà ma anche scene divertenti, come ci spiega lo stesso Sollima, che in questa "lezione criminale" ci svelerà anche altri particolari: dalla scelta degli attori, alle scene più difficili (scene di azione e stunt), dalla ricostruzione d'epoca (costumi, scenografie) all'uso del romanesco come caratterizzazione dei personaggi.

Il tutto in una punta speciale che andrà in onda il prossimo 11 novembre su Sky Cinema Hits