Riduce lo stress, rende più felici, migliora il rendimento dell’attività fisica, fa sopportare meglio il dolore, aiuta il riposo notturno: signore e signori, casomai aveste ancora dei dubbi, la musica fa bene, allo spirito e al fisico, come provato da diverse ricerche a livello mondiale. In attesa del finale della terza stagione di Mozart In The Jungle, ecco perché fareste bene ad assumere ogni giorno e più volte al giorno delle ricche porzioni di musica!

 

 

Musica = meno stress, meno ansia e più felicità

Secondo la scienza, ascoltare la musica che ci piace porterebbe il cervello a rilasciare dopamina, il cosiddetto neurotrasmettitore del piacere. Ma non è tutto: certe tipologie di musica – ovviamente non l’heavy metal, il punk e altri generi particolarmente energici – possono contribuire all’abbassamento del battito cardiaco e dunque alla riduzione della pressione sistolica. Per non parlare de cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress: anche in questo caso la musica può aiutarvi ad abbassarne i livelli. Insomma, in certi casi è bene mettersi le cuffie in testa e prendersi un sano quarto d’ora di “decompressione musicale”!

 

Musica = meno dolore fisico, o comunque migliore gestione del dolore fisico

In base ai risultati di alcuni studi si è scoperto che la musica avrebbe effetti sia sul sistema nervoso autonomo – che sarebbe quella parte del sistema nervoso che ha il compito di regolare la nostra pressione sanguigna, il battito cardiaco, e il funzionamento del cervello –, sia sul sistema limbico – che sarebbe quella parte del cervello che ha il controllo sulle sensazioni e sulle emozioni. Ritmi lenti abbasserebbero la pressione sanguigna e rallenterebbero il battito cardiaco, rallentando di conseguenza la respirazione e riducendo la tensione muscolare del collo, delle spalle, del tronco e della schiena.

Inoltre pare che la musica sia in grado di ridurre la tensione anche a livello psicologico. Quando sentiamo dolore, infatti, ci spaventiamo, ci sentiamo frustrati, e di conseguenza siamo arrabbiati. Tutto questo mette in tensione centinaia di muscoli, specialmente della parte alta del trono e della schiena. Aiutandoci a rilassarci, la musica ci aiuta non solo a rilassare il corpo, ma anche la mente.

 

Musica = miglior riposo notturno fisico e mentale

Al diavolo sonniferi e altri prodigi della chimica “in scatola”: per dormire bene basta un po’ di sana musica classica! Rodrigo sicuramente già lo sapeva, ma ora lo sapete anche voi, dunque non avete più scuse. Non sapete da dove iniziare? Niente paura: su YouTube trovate moltissimi brani di musica classica che vi aiuteranno a rilassarvi.

 

Musica = miglior esercizio fisico

I patiti del fitness lo sapevano già: la musica può migliorare le performance durante gli allenamenti. In che modo? In diversi modi: a quanto pare, infatti, la musica non ho solo risultati positivi sull’umore durante lo sforzo fisico, ma aumenterebbe anche la resistenza. Inoltre pare aiuti a distrarsi dalla fatica. Morale della favola: non fatevi cogliere impreparati, è tempo di stilare immediatamente la playlist per le vostre sessioni di allenamento…sempre che esistano! E se siete così pigri da non riuscire neanche a preparare la vostra playlist personalizzata, eccone alcune già pronte!

 

 

Ma allora cosa state aspettando?? Alzate il volume e…buona musica!! E ovviamente non dimenticate di seguire le avventure di Rodrigo, Hailey e compagni: il finale della terza stagione di Mozart In The Jungle vi aspetta il mercoledì 24 maggio alle 21.15 su Sky Atlantic.

 

 

 

VAI ALLO SPECIALE SU MOZART IN THE JUNGLE