1. Home
  2. News
  3. Guida TV
  4. Twin Peaks
  5. Il Trono di Spade
  6. Gomorra
  7. Video
  8. Altro

Biografia

Il poliziotto

Luca Pastore è un personaggio della serie 1992 riconfermato in 1993 e interpretato da Domenico Diele.

Pastore è un poliziotto del pool di Mani Pulite. Il suo è uno spirito fatto di onestà e rettitudine: ha un solo unico fondamentale obiettivo in cui continua a perseverare da sempre, la giustizia. Quella stessa giustizia tanto lontana dalla reale prassi politica e che vede sfaldarsi sotto i suoi occhi ogni giorno di più.

Lavora nella squadra di Antonio Di Pietro (Antonio Gerardi)– il pubblico ministero che ha sollevato lo scandalo di Mani Pulite- e lo aiuterà nella sua battaglia contro l’illegalità e la corruzione.

Pastore è il vero cardine imprescindibile dell’inchiesta Mani Pulite, a soli trent’anni ma con un’intelligenza da vendere.

È un poliziotto freddo e sicuro, determinato. È inquieto, carico di ambivalenze, ferito da un passato che lo tormenta e che lo rende glaciale e schivo, vendicativo e agguerrito.

Il suo carattere distaccato è quello necessario per un poliziotto che dal ’92 inizia ad avere a che fare con un’Italia di ingiustizie. Tutto ciò che lo circonda lo porta ad essere ancora più determinato e ancora più abile ed ispirato nel fiutare il sistema tangentizio.

Il suo è un forte desiderio di rivincita che, nonostante la giovane età, brucia nel suo animo tanto più forte quanto più dilagano gli scandali politici. Con il suo duro lavoro cerca in tutti i modi di porre rimedio a tutte le immoralità, la paura e lo sgomento devastanti. Vuole annientare un mondo, un metodo, un sistema, estirpandoli alle radici.

Negli anni di Tangentopoli, dell’ascesa di Silvio Berlusconi e dello scandalo del sangue infetto, Luca Pastore farà di tutto in nome di una tanto agognata vendetta verso gli usurpatori e un riscatto per gli onesti.

A partire dal 16 maggio vedremo Pastore impegnato e capace nel suo lavoro, coinvolto in tutti gli eventi dell’anno 1993 che hanno avuto un peso sul lato giudiziario ma anche storico. Sarà attivamente coinvolto nel processo Enimont: il mega-processo per una tangente di circa 150 miliardi di lire.

In 1993, Luca Pastore scopre di essere malato: ha contratto l’HIV in ospedale a causa di una trasfusione di sangue infetto. Proprio per questa ragione le sue indagini in qualità di ufficiale della polizia giudiziaria si concentreranno molto sulla malasanità.

In questa nuova e avvincente stagione, infatti, vediamo un Luca Pastore attento agli svolgimenti che riguardano le tangenti nella sanità. Nella nuova serie vediamo comparire anche Poggiolini, in quegli anni direttore generale del servizio farmaceutico nazionale del Ministero della Sanità.

È un uomo che vuole fare la storia, e per fare ciò deve combattere contro se stesso e contro la disonestà imperante dal ’92 in poi. 

VIDEO SKYATLANTIC

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...

Cerca su Sky