di Linda Avolio

 

 

Sta per giungere al termine la corsa di 1993 su Sky Atlantic: gli ultimi due episodi, il settimo e l’ottavo, andranno infatti in onda martedì 6 giugno alle 21.15. Ma cosa succederà nel finale di stagione? Ovviamente non possiamo farvi spoiler, ma ecco alcune anticipazioni.

 

Dopo l’uscita dal carcere e dopo l’allontanamento da Berlusconi, Leonardo deve rimettere in moto la sua carriera, e ad aiutarlo sarà Muratori. Riuscirà lo scrittore a metterlo in contatto con un certo personaggio di spicco della sinistra italiana? E con Arianna come andrà a finire? Riuscirà a convincerla della sincerità dei suoi sentimenti, oppure ormai è tutto perduto? Ci sono ancora molti cose del passato di Notte che non conosciamo, ma nel finale di stagione alcune verranno finalmente a galla.

 

Bibi è intenzionata a incastrare Brancato. Per la giovane Mainaghi è arrivato il momento di “fare la cosa giusta”, ma prima dovrà convincere suo fratello, decisamente meno coraggioso e determinato di lei. Al suo fianco un inaspettato alleato, Luca, che saprà dirle le parole giuste al momento giusto.

 

A proposito di Pastore: determinato come non mai, anche a causa della spada di Damocle che pende sopra la tua testa, Luca porterà avanti le indagini senza dubitare mai della sua missione. E poi la palla passerà in toto a Di Pietro e agli altri magistrati, che avranno il compito di affrontare i colpevoli in tribunale.

 

Sarà anche un troglodita o un barbaro, ma Pietro ha dimostrato di essere in grado di tenere testa a politici ben più navigati di lui. Anzi, lo vedremo astuto e manipolatore come non mai in questi ultimi due episodi. Bosco non ha intenzione di arrendersi, vuole il suo posto nel partito, vuole fare parte del futuro della Lega, e ci riuscirà, costi quel che costi.

 

Dopo aver accarezzato l’idea che qualcuno possa amarla per quella che è realmente, Veronica torna a essere la solita Veronica. La carriera prima di tutto, anche prima di se stessa. Cercherà un chiarimento con Davide, o semplicemente guarderà avanti, ingoiando le lacrime e fingendo di non provare nulla? Tra un ricatto potenzialmente letale per il suo futuro e la scelta improvvisa di lanciarsi in qualcosa di nuovo, Veronica, come un’araba fenice, rinascerà dalle sue ceneri. Di nuovo.

 

Da “Fozza Itaja” a “Forza Italia”: dopo la messa in moto di Tangentopoli, dopo l’inchiesta sulla sanità, dopo una valanga di avvisi di garanzia e di suicidi, dopo una serie di mosse e contromosse politiche che hanno cambiato la faccia del paese, su 1993 cala il sipario…ma prima ne vedremo delle belle.

 

 

 

 

VAI ALLO SPECIALE DI SKYATLANTIC.IT SU 1993